I Viaggi Di Roby
locandina di "Il Secondo Principio di Hans Liebschner"

Il Secondo Principio di Hans Liebschner


Director: Stefano P. Testa
Year of production: 2020
Durata: 93'
Tipology: documentario
Genres: arte/biografico/sociale
Country: Italia
Produzione: Lab 80 film
Distributore: Lab 80 film
Data di uscita: n.d.
Aspect Ratio: 8mm, Super8, VHS, DV, 4K
Formato di proiezione: HD, colore e bianco/nero
Press office: Ufficio Stampa Lab 80 Film
Titolo originale: Il Secondo Principio di Hans Liebschner

Recensioni di :
- BERGAMO FILM MEETING 39 - Il secondo principio di Hans Liebschner

Storyline: Chi è Hans Liebschner? E perché i suoi “home movies” si trovano in un mercatino dove li scova il regista Stefano Testa? Rintracciare le sue origini è semplice: soldato tedesco catturato in Italia alla fine della seconda guerra mondiale, nel campo di prigionia si innamora di un'italiana – Iole – e rimane in Italia insieme a lei. Una vita quella di Hans documentata dalla sua passione per la cinepresa, dalla pellicola dei primi anni Sessanta fino alla telecamera digitale su cui è impresso il suo ultimo Natale, nel 2012. A ricostruire il corso dei decenni partecipano due dei quattro figli di Liebschner, Claudio e Peter che ripercorrono le immagini “imprigionate” nei tantissimi filmati: le vacanze di famiglia, le cene a base di pizza - grande passione di Hans che la sa cucinare alla perfezione -, la nascita dei primi nipoti, le nozze d'oro.
Claudio e Peter non si parlano più da anni, il loro è un dialogo a distanza in cui i reciproci ricordi si sovrappongono, le prospettive sugli eventi si incontrano oppure divergono, affiorano come soggettive condivise ma ormai distanti e incapaci di ritrovarsi – eppure fondamentali per accedere a quelle immagini semplici e al contempo misteriose, frutto di una passione che attraversa tutta l'evoluzione tecnologica. Il prezioso archivio di un'esistenza che il film di Stefano Testa fa rinascere sullo schermo, cercando senza sosta l'incontro impossibile con l'uomo che ha girato e abitato quei fotogrammi che appartengono a un passato impossibile da resuscitare eppure vivo di fronte a noi.

Video


Foto