CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby
locandina di "Il Profumo del Tempo delle Favole"

Cast

Interpreti:
Giorgio Pressburger (se stesso)
Daniele Tenze (Pressburger giovane)
Antonio Cacace (Pressburger bambino)

Soggetto:
Giorgio Pressburger

Sceneggiatura:
Mauro Caputo

Musiche:
Alfredo Lacosegliaz

Montaggio:
Daniele Trani

Fotografia:
Daniele Trani

Suono:
Francesco Morosini

Produttore:
Federica Crevatin
Omar Soffici

Il Profumo del Tempo delle Favole


Regia: Mauro Caputo
Anno di produzione: 2016
Durata: 65'
Tipologia: lungometraggio
Paese: Italia
Produzione: Vox produzioni, Istituto Luce; in collaborazione con Collective Pictures
Distributore: Cinecittà Luce
Data di uscita: 23/11/2016
Formato di ripresa: HD, colore
Formato di proiezione: Blu-ray Disc
Ufficio Stampa: Ufficio Stampa Cinecittà Luce
Titolo originale: Il Profumo del Tempo delle Favole

Sinossi: Un uomo (un personaggio che ha lo stesso nome del suo interprete: Giorgio Pressburger) è alla ricerca tra dubbi e tormenti, dei segni della propria fede, mettendo a nudo la sua esperienza, scardinando certezze e false ipocrisie, entrando nelle pieghe più nascoste della mente umana. Indaga le paure infantili, le menzogne dell'età adulta, l'illuminazione della grazia. E attraverso il sostegno di alcuni compagni di viaggio, come Dostoevskij e Kafka, il suo discorso si trasforma in un serrato confronto con la questione del male e della sofferenza. Un viaggio che si intreccia tra culture molto diverse, una testimonianza preziosa che si trasforma in un';indagine profonda dell'animo umano.

Libro sul film "Il Profumo del Tempo delle Favole":
"Sulla fede"
di Giorgio Pressburger, 98 pp, collana Einaudi tascabili. Saggi, 2004
"Siamo condannati ad avere fede - sostiene l'autore - se vogliamo vivere. Con la nostra parte oscura combattere un'altra parte oscura. L'animale che è in noi, non il nostro intelletto, ci porta avanti, verso le vette più alte della spiritualità. Qui vedo il paradosso della fede". Una ricerca dei segni della propria fede più sotto il segno di Kafka che di Dostoevskij, perché avere fede è un impegno tragico. Lo scrittore ne indaga l'origine tra le paure infantili, le menzogne dell'età adulta e l'illuminazione della grazia. Una ricerca che ben presto si muta in un corpo a corpo con la questione del male e della sofferenza: la fede come necessità della nostra vita senza certezze.
prezzo di copertina: 7,50


Note:
Dal testo "Sulla fede" di Giorgio Pressburger

Video


Foto