I viaggi di Roby
locandina di "Angeles City, Philippines"

Angeles City, Philippines


Regia: Davide Arosio, Alberto Gerosa
Anno di produzione: 2009
Durata: 29’
Tipologia: documentario
Genere: sociale
Paese: Italia
Produzione: ThY/LAB, ThinkYoung
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di ripresa: Mini DV
Formato di proiezione: Beta SP, colore
Titolo originale: Angeles City, Philippines
Altri titoli: Angelsko Mesto

Recensioni di :
- Dalle Filippine alla Cina con "Angeles City, Philippines" e "Grandi Speranze" nella quarta giornata della 28° edizione del Bergamo Film Meeting
- "Angeles City, Philippines": un'opera "sporca" ma che tocca nel cuore sul problema del turismo sessuale nelle Filippine

Sinossi: Il sergente Limiac è un funzionario di polizia che si occupa della sicurezza nel quartiere a luci rosse, dove risiede la maggior parte degli stranieri.
“Daddy Honey” è un australiano 75enne ormai in pensione che si è ritirato nelle Filippine. Vive con Jenny, una ex-ballerina dei go-go bars che ha lasciato il suo lavoro per prendersi cura di lui.
Origada è un ladyboy che ha lasciato la famiglia e vive solo in una baraccopoli. Si prostituisce per uomini stranieri per sostenere finanziariamente i suoi genitori, che non hanno mai accettato la sua omosessualità.
Rachel è una ragazza ventenne di Cebu, lavora come ballerina e prostituta in un bar. Vive fuori città in una casa-baracca con la sua famiglia.
Vivono tutti ad Angeles City, ex sede della Clark Air Base, la più grande base militare americana al di fuori degli Stati Uniti che è stata definitivamente chiusa nel 1991.
La presenza della base per quasi un secolo ha favorito il sorgere di molti go-go bars e locali di prostituzione, trasformando la città filippina in una delle destinazioni più popolari del turismo sessuale in tutto il mondo.

Ambientazione: Angeles City (Filippine)

Video


Foto