I viaggi di Roby
locandina di "Si Può Fare"

Si Può Fare


Regia: Giulio Manfredonia
Anno di produzione: 2008
Durata: 111'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia
Paese: Italia
Produzione: Rizzoli Film
Distributore: Warner Bros Pictures Italia
Data di uscita: 31/10/2008
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Studio Nobile Scarafoni / Warner Bros Pictures Italia Ufficio Stampa
Titolo originale: Si Può Fare
Altri titoli: We Can Do That - Wir Schaffen Das Schin - Megoldható

Recensioni di :
- Festival di Roma 2008: "Si può Fare", la favola di Giulio Manfredonia

Sinossi: Siamo a Milano nei frizzanti anni Ottanta. Nello è un sindacalista, ha forti valori etici ma è appassionato di modernità, terziario, mercato: troppo avanti per quegli anni, viene allontanato dal sindacato e mandato in una cooperativa di ex malati mentali appena dimessi dai manicomi per la legge Basaglia. Nello si ritrova, così, in una cooperativa di “picchiatelli” che non sanno fare nulla, e vivono di lavori assistenziali. Ma lui crede nella dignità del lavoro e, contro il parere degli psichiatri, cerca di spingerli ad imparare un mestiere: montare parquet. In questo è sostenuto anche da Sara con la quale ha da tempo una relazione sentimentale turbolenta e discontinua. In principio il tentativo sembra fallire, la “sporca dozzina” combina un pasticcio dopo l’altro, e poi nessuno vuole dei matti per casa a rifargli il pavimento. Ma un imprevisto su un cantiere rivela a Nello una possibilità inattesa: i due schizofrenici, Gigio e Luca, hanno un gusto ossessivo nel comporre pezzi irregolari. Nasce così l’idea del “parquet a mosaico” fatto con gli scarti, un’idea di successo. I matti diventano “specialisti” ricercati, la cooperativa funziona e Nello con l’aiuto del dottor Furlan si convince a fare un passo in più: ridurre ai malati gli psicofarmaci che l’intontiscono. Lo psichiatra Del Vecchio però rifiuta: per lui la malattia mentale guarisce solo con la morte e i sedativi sono necessari. Nello riesce a farlo cacciare, e i farmaci vengono ridotti. I picchiatelli risorgono, sono felici e scoprono desideri “rivoluzionari”: una casa, un amore, il sesso. Si lanciano nell’avventura della normalità con un’ ingenua ebbrezza che intenerisce. Ed è questo a generare il dramma. Nello capisce di averli spinti troppo il là. Oppresso dai sensi di colpa, si ritira. In cooperativa torna Del Vecchio che riporta tutto alle origini: psicofarmaci e lavori inutili. Ma “la sporca dozzina” si ribella e con un impeto inaspettato torna da Nello per tentare di ribaltare ancora una volta la situazione…

Sito Web: http://www.sipuofarefilm.it

Ambientazione: Milano / Roma

Video


Foto