TersiteFilm
!Xš‚‰

TORINO FILM FESTIVAL 41 - "La Donna che Riapriva i Teatri"


TORINO FILM FESTIVAL 41 -
A metà degli anni ’90, a Prato, avviene una vera e propria impresa nel mondo dello spettacolo. Migliaia di normali cittadini, misero mano al portafoglio per finanziare il salvataggio del vecchio teatro della città, che altrimenti sarebbe diventato un enorme garage. La protagonista della vicenda è Roberta Betti, una donna di umili origini, titolare di un’azienda di pulizie. Fu lei che chiamò assieme alla sua socia Elvira Trentini a raccolta gli abitanti di Prato. Sfidò le banche e la Consob, coinvolse famosi artisti, immaginò una Public Company. Riuscì a trascinare uno ad uno davanti a un notaio i suoi concittadini, per far versare loro le quote previste. Riacquistò l’immobile e restituì il Teatro Politeama a Prato. Tutto questo ci appare quasi come una favola ma invece è realtà.

A raccontarcela, come splendida voce narrante, è Drusilla Foer, che proprio su quel palcoscenico ha mosso i primi passi verso una carriera scintillante. Francesco Ranieri Martinotti si misura di nuovo con il documentario e dimostra ancora una volta, una capacità speciale nel cogliere storie interessanti e personaggi legati al mondo del cinema e dello spettacolo. Anche la scelta di lavorare sul genere del “docu musical” funziona, mescolando interviste con spezzoni di archivio, alternando poi in montaggio pezzi cantati dai ragazzi della Scuola di Musical che ha sede proprio all’interno Politeama pratese.

Il film ha un ritmo ed una progressione che tengono lo spettatore fino al finale. Potrebbe trasformarsi benissimo in un film a soggetto, la storia di Roberta Betti. Dentro la sua vita infatti c’è tutto, amore per il teatroe la sua città, un gran coraggio imprenditoriale e tanta poesia popolare. Toccanti le scene di archivio di un Francesco Nuti ragazzino, ancora esordiente durante uno spettacolo di rivista.

28/11/2023, 17:30

Duccio Ricciardelli