Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

ACQUA ALLE CORDE - Al cinema dal 9 gennaio


ACQUA ALLE CORDE - Al cinema dal 9 gennaio
Il nuovo lungometraggio dell’autore e regista Paolo Consorti, verrà presentato in concorso al Capri-Hollywood, con un’anteprima a Montalto Marche, una delle località nella quale è stato girato. Sarà nelle sale dal 9 Gennaio 2023.

“Acqua alle corde” è una commedia d’autore liberamente ispirata alle celebrazioni del V centenario di Sisto V, Pontefice che tanto è stato festeggiato nelle Marche in occasione dei 500 anni dalla sua nascita nel 1521 a Grottammare (AP) da una famiglia di Montalto delle Marche (AP).

Prodotta da Opera Totale e Ph Music Worx e distribuita da Kimera Film, la pellicola è stata girata a Montalto Marche, Offida, Colli del Tronto, e in altri comuni del piceno che appartengono al cosiddetto “Crinale Sistino”, come Grottammare, Ripatransone e Cossignano. Il film è sostenuto da Regione Marche, Fondazione Marche Cultura, Marche Film Commission, AMAT, Fondazione Carisap, Comune di Colli del Tronto, Montalto e Offida.

Nel cast Enzo Iacchetti, Elio, Natasha Stefanenko, Giobbe Covatta, Cristiano Caldironi, Vito (Stefano Bicocchi), Stefano Nosei, Rebecca Liberati, Fabrizio Apolloni, Guenda Goria, Valeria Romanelli, Andrea Caimmi, Roberto Rossetti, Debora Bianco, Rocco Ciarmoli, Mirco Abbruzzetti, Piero Massimo Macchini, Francesco Tranquilli, Ettore Picardi Edoardo Fazzini, Serena Severini, Stefano Gagliardi, Edoardo Spaccasassi e molti altri.

Un parterre di nomi per una storia originale che proietta il profilo del Pontefice nel presente: viene infatti commissionato ad un regista di musical di parrocchia uno spettacolo su Sisto V, con una famosa compagnia teatrale. La sofferta costruzione del musical creerà una divertente e a tratti intensa riflessione sul celebre Papa rinascimentale.

“La figura di Papa Sisto è ovviamente soltanto un pretesto per raccontare la storia di un modesto regista di parrocchia, che deve ideare uno spettacolo per il Cinquecentenario del celebre pontefice, dovendo però fare i conti con i vincoli della comunità locale da una parte, e l’esuberanza dei celebri attori dall’altra. Tuttavia, la realtà è che l’ostacolo più grande lo troverà in sé stesso, nella sua pigrizia, nell’insicurezza e nell’attaccamento alla sua paciosa terra fatta di benessere e tradizioni. Autobiografico? In piccola parte si, penso comunque che ci sia un aspetto del protagonista che riguarda un po’ tutti: sorprendersi di sé stessi. L’imprevedibilità non è un fattore esterno, ma è dentro di noi. Si può arrivare a conoscere la galassia più lontana, ma non si riuscirà mai a conoscere l’universo del proprio essere” - ha dichiarato Paolo Consorti.

Il film è già stato accolto da numerosi Festival cinematografici, a partire dal “Capri-Hollywood International Film Festival”, il prossimo 27 dicembre, per continuare con il London Movie Awards, DMOFF Film Festival, BIFF Festival e Italian Comedy Festival di Los Angeles.

17/12/2022, 09:14