I Viaggi Di Roby

CORTI D'ARGENTO - Valeria Solarino e
Claudia Potenza attrici dell'anno


CORTI D'ARGENTO - Valeria Solarino e Claudia Potenza attrici dell'anno
Valeria Solarino e Claudia Potenza sono le migliori attrici protagoniste dei Corti d’Argento 2020: a Roma la premiazione con la quale i Giornalisti Cinematografici che le hanno scelte per il corto Le abiuratrici di Antonio De Palo hanno dato il via, dopo i Nastri per i lungometraggi e i premi, appena comunicati, per i Documentari, anche al palmarès dei Corti d’Argento 2020; nei prossimi giorni il palmarès sarà annunciato con finalisti e premi decisi dal Direttivo Nazionale in base alla selezione di circa 180 titoli, compresi corti di animazione, presentati nel corso del 2019 tra festival e rassegne specializzate.

Prodotto da Assedio Film e Inthelfilm, con il sostegno di Regione Lazio e Fondazione Apulia Film Commission, il cortometraggio è ambientato in un inquietante 2087 nel quale Il Governo della Confederazione degli Stati Autonomi d'Eurasia ha adottato un programma di Eugenetica, che punta ad eliminare le “malattie umane” con lo scopo preciso di annullare i costi della medicina difensiva ad unico beneficio dell’incremento di fondi a disposizione della medicina preventiva, per la creazione degli esseri “iper‐positivi” o perfetti.

Solarino e Potenza interpretano con particolare intensità due “abiuratrici irreversibili”, ossia donne predisposte alla procreazione di esseri iper‐positivi, che per anore hanno però deciso di non aderire al programma per amore nei confronti dei loro uomini “soggetti negativi”. Custodire il senso della memoria e della propria vita sentimentale è il senso dei loro giorni in un isolamento che certo fa riflettere anche alla luce dei giorni sospesi che tutti abbiamo vissuto in quest’anno difficile. A proposito della difficoltà che continuiamo a vivere nel clima del distanziamento sociale, applausi anche per il corto girato da Luca Alcini con due protagonisti shakespeariani come Viola Graziosi e Graziano Piazza, in uno spregiudicato gioco di coppia (teatrale) tra mascherine, metro e termoscanner per mantenere la distanza in palcoscenico tra Romeo e Giulietta, Otello e Desdemona e Amleto e Ofelia.

La proiezione del corto (fuori concorso) è stata l'occasione per confermare la partecipazione di una rappresentanza dei Giornalisti Cinematografici accanto a Michela Andreozzi nella giuria che dovrà scegliere il vincitore del contest lanciato da smart, padrone di casa nel suggestivo “smart Drive-In” che ha ospitato la premiazione: aspiranti filmmaker, sono ora invitati a produrre un cortometraggio di massimo tre minuti sul tema della mobilità sostenibile. Il vincitore vedrà il proprio corto proiettato, fuori concorso, in occasione della premiazione dell’edizione 2021 dei Corti d’Argento.

15/07/2020, 14:14