Meno di 30
I Viaggi di Robi

ALICE NELLA CITTA' 17 - Il cuore del Cacciatore di talenti


Vincenzo Marra presenta ad Alice il suo "La Volta Buona" che racconta la storia di un talent scout sfortunato. Con Massimo Ghini e Max Tortora


ALICE NELLA CITTA' 17 - Il cuore del Cacciatore di talenti
Massimo Ghini in "La Volta Buona" di Vincenzo Marra
Cacciatore di talenti. Massimo Ghini Bartolomeo, maturo, sfortunato, spietato talent scout di giovanissimi calciatori. Laffare per come lutopia, una volta avvistato provi ad avvicinartici di un passo e quello si allontana di un passo, o nel migliore dei casi riesci a sfiorarlo e a racimolare qualche centinaio di euro per sbarcare il lunario.

E Bartolomeo ogni giorno continua la ricerca provando a piazzare ragazzini di buone speranze provenienti da paesi lontani, strappandoli alle famiglie e, onestamente, anche alla povert. Finch arriva dallUruguay loccasione della vita; il suo vecchio amico e collega Bruno (Max Tortora) ha trovato il nuovo Maradona. Con gli ultimi soldi, il talent scout, vola in sud America scivolando in una situazione di disperazione umana ancor pi drammatica. Ma il talento c e il piccoletto, Pablito, decide di salvare la famiglia dalla miseria e partire per lItalia con Bartolomeo.

Vincenzo Marra racconta uomini, caratteri e personaggi mettendoli in un contesto contemporaneo spesso vicino alla cronaca, il mercato dei giovani calciatori. Un mondo spietato, dove si guadagnano fortune sulla pelle di ragazzini che forse non diventeranno mai campioni e che qualche volta non ci sperano neanche.

Massimo Ghini credibile ma un po carico di espressioni e mimica, mentre Max Tortora (lamico Bruno) fa della misura la chiave per interpretare la sua disperazione. "La Volta Buona" funziona e riesce ad arrivare alla conclusione in modo imprevedibile, come un dribbling di Pablito.

21/10/2019, 18:03