FilmdiPeso - Short Film Festival

Note di regia di "Nevermind"


Note di regia di
Per quanto i fatti narrati in questo film possano sembrare a prima vista estremi, folli e improbabili, lo spettatore li trover estremamente familiari e catartici perch in realt esplorano i lati oscuri, scomodi e inconfessabili che si annidano nel nostro quotidiano e nelle nostre menti. Gli episodi sono collegati tra loro narrativamente attraverso una sorta di passaggio di testimone mediante il quale un personaggio secondario di un episodio diventa protagonista di quello successivo. Il tono quello della commedia ma si tratta di una comicit scomoda e corrosiva, quasi sempre politicamente scorretta. Lo stile della regia, della colonna sonora e del montaggio si ispira al modello classico del thriller hitchcockiano.
Il linguaggio del thriller contribuisce ad aumentare il potenziale comico e paradossale delle situazioni un po come avviene in certi film di John Landis in cui si ride e si prova tensione nello stesso momento. Ogni episodio di pu succedere ha come protagonista un attore noto. Ogni episodio un piccolo scioccante cult!

Eros Puglielli