I viaggi di Roby

ICFF 2018 - Dal 14 al 22 giugno in sette città canadesi


In programma un numero record di co-produzioni Italo-canadesi, a conferma del forte legame tra i due Paesi. Antonio Albanese, Claudio Bisio, Andrea Iervolino, Fabio Rovazzi, Luisa Ranieri e Giuseppe Battiston tra gli ospiti speciali. Il festival, con un numero record di proiezioni, si concluderà con un omaggio ai creatori di origine italiana di "The Shape of Water"-


ICFF 2018 - Dal 14 al 22 giugno in sette città canadesi
Il Festival del Cinema Contemporaneo Italiano (ICFF), presentato dall’IC Savings, ha annunciato il suo programma durante una conferenzastampa presso il The Ritz-Carlton di Toronto. Saranno presentate oltre cento opere per un totale di 180 proiezioni complessive all’interno di un programma che si svolgeràdal 14 al 22 giugno 2018, nelle città di Toronto, Vaughan, Hamilton, Niagara, Ottawa, Montreal, Québec City and Vancouver.

Tanti come tradizione i super ospiti dall’Italia. Claudio Bisio riceverà il prestigioso Premio alla Carriera che – nelle precedenti edizioni – era già stato assegnato a grandi interpreti del grande schermo come Al Pacino, Roberto Benigni, Carlo Verdone e Claudia Cardinale. A Claudio Bisio sarà dedicata una mini rassegna che partirà da "Mediterraneo", vincitore del premio Oscar come Miglior Film Straniero nel 1992, fino al suo ultimo lavoro “Gli sdraiati” diretto da Francesca Archibugi.

Altra stella di prima grandezza di questa edizione dell’ICFF, Antonio Albanese, che giungerà in Canada per presentare il film Come un gatto in tangenziale che ha avuto un enorme successo al botteghino. Il film inaugurerà il festival, il 14 Giugno, al TIFF Bell Lightbox di Toronto. Albanese incontrerà il pubblico anche per la proiezione della sua nuova commedia “Contromano/The Wrong Way”.

I più giovani attendono l’arrivo del rapper ed attore Fabio Rovazzi - che presenterà "Il vegetale" diretto da Gennaro Nunziante, mentre Giuseppe Battiston, porterà in Canada la commedia "Hotel Gagarin" per la regia di Simone Spada e il thriller "Finchè c’è prosecco c’è speranza" firmato da Antonio Padovan.

Per la settima edizione, il Festival sarà in concomitanza con “Fare Cinema – Settimana del Cinema Italiano nel mondo”, un programma promosso dal Ministero degli Affari Esteri e dalla Cooperazione Internazionale (MAECI) che ha lo scopo di promuovere la produzione cinematografica italiana all’estero, col sostegno della Rete Consolare e degli Istituti di Cultura. Media partners della manifestazione sono Rai Italia, CHIN Radio e OMNI TV.

Questa edizione del Festival offrirà al pubblico un numero record di co-produzioni Italo-canadesi, a conferma dello stretto legame artistico che unisce i due Paesi” ha sottolineato Cristiano de Florentiis, Direttore Artistico dell’ICFF. “Tra le sette co-produzioni siamo orgogliosi di presentare Music of Silence, a cui dedicheremo una proiezione speciale. Interverranno il produttore Andrea Iervolino, fondatore di AMBI Pictures, Toby Sebastian (Il trono di spade), Michael Radford (regista di Il postino) e Luisa Ranieri per celebrare la vita del grande cantante Andrea Bocelli”.

Quest’anno il festival presenta 18 prime assolute per il Canada, sette per il Nord America ed un totale di 19 tra anteprime mondiali ed internazionali. In calendario i migliori film realizzati e prodotti quest’anno in Italia, tra questi: "Ammore e Malavita" dei fratelli Manetti, vincitore del Davide di Donatello come Miglior film, "A casa tutti bene" di Gabriele Muccino e "The Place" diretto da Paolo Genovese anche lui previsto come super ospite a Toronto.

In anteprima mondiale all’ICFF sarà presentato al pubblico canadese "Road to the Lemon Grove", una deliziosa commedia diretta da Dale Hildebrand, che racconta la storia di un italo-canadese che intraprende un sorprendente viaggio in Sicilia...

17/05/2018, 13:47

Video del giorno