OFF - Ortigia Film festival
I viaggi di Roby

BISMILLAH - Un fratello, una sorella, una preghiera


Il cortometraggio di Alessandro Grande ha vinto il David di Donatello 2018


BISMILLAH - Un fratello, una sorella, una preghiera
Non sono necessari grandi discorsi, immagini forti, massimi sistemi. Per rendere immediato e indimenticabile un messaggio, basta a volte la magia del cinema e la semplicit della scrittura: "Bismillah" di Alessandro Grande, cortometraggio premiato con il David di Donatello 2018, riesce in pochi minuti e pochi gesti a entrare nel cuore e nella mente.

Samira tunisina, ha 10 anni e vive illegalmente in Italia con suo padre e il suo diciassettenne fratello:.una notte quest'ultimo si ammala, lei si trover ad affrontare da sola un problema pi grande di lei. Le medicine non bastano, l'ospedale "non si pu chiamare", la paura cresce.

Unica consolazione una canzone-preghiera, "Bismillah", che la bambina canta riempiendo la stanza della sua voce sempre pi tremolante. Un medico che pu aiutare si riesce anche a trovare, ma per alcune malattie i farmaci non bastano...

Bravissima la giovane protagonista, Linda Mresy, efficace lo sguardo di Francesco Colella, convincente tutta la realizzazione che senza moralismi descrive una realt quotidiana che non andrebbe mai ignorata o dimenticata. Al di l di ogni credo.

26/02/2018, 10:39

Carlo Griseri