I Viaggi Di Roby

Gran finale della XV edizione del Festival del
Cinema di Porretta Terme con Roberto Faenza


Gran finale della XV edizione del Festival del Cinema di Porretta Terme con Roberto Faenza
Per il gran finale, sabato 10 dicembre arriva a Porretta Roberto Faenza cui è dedicato il percorso monografico della XV edizione del Festival del Cinema di Porretta
Il regista, alle ore 15.30, incontrerà il pubblico, nella Biblioteca Comunale G.Martinelli (via Roma 56), mentre in serata riceverà il premio alla carriera al Cinema Kursaal.
Con una lunghissima carriera (quasi cinquant’anni) iniziata con il film "Escalation", Roberto Faenza, ha girato venti film, tornando a cimentarsi con il documentario per ben due volte e precisamente nel 1977 con "Forza Italia!" e nel 2011 con "Silvio Forever". Torinese di nascita, nel 1965 si diploma al prestigioso Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, e successivamente consegue la laurea in Scienze Politiche a Pisa, dove per oltre vent’anni insegnerà Sociologia della comunicazione.
Faenza alterna così l’attività di regista con quella di ricercatore e saggista e spesso nei suoi film partecipa alla sceneggiatura di questi.
Nella giornata di sabato, all’interno della retrospettiva a lui dedicata, tre dei suoi film: da "Prendimi l’Anima" (2002) e "I Giorni dell’Abbandono" (2005) fino a "La Verità sta in Cielo" (2016).

La proiezione serale è preceduta (ore 20.30) dalla consegna del Premio alla Carriera a Roberto Faenza e dalla premiazione del concorso “Fuori dal Giro”, organizzato insieme alla Rete degli Spettatori, e giunto alla quarta edizione. A seguire la consegna del premio giovani “Acqua Cerelia”.

Domenica 11 dicembre, giornata conclusiva del Festival, in collaborazione con Cineteca di Bologna, alle ore 17.00, al Cinema Kursaal, ci sarà l’anteprima de "Il Mago di Oz" di Victor Fleming appena restaurato. Giudicato dall’American Film Institute come “il miglior film per le famiglie di tutti i tempi”, "Il Mago di Oz" è tra i film più conosciuti e visti in tutto il mondo. Il personaggio di Dorothy interpretato da una giovanissima Judy Garland ha affascinato intere generazioni di bambini e bambine che hanno sognato, almeno per una volta, di intraprendere il fantasmagorico viaggio nel mondo di OZ. In compagnia di tre singolari personaggi, tutti alla ricerca di qualcosa, uno spaventapasseri alla ricerca del cervello, un leone alla ricerca del coraggio, un uomo di latta che vorrebbe avere un cuore per provare sentimenti, Dorothy percorrerà la strada dei mattoni gialli per cercare la via di casa e vivrà avventure incredibili in un mondo pieno di colori.
Sono proprio i colori splendenti e saturi caratteristici del Technicolor dell’epoca che tornano a brillare grazie al complesso e monumentale restauro della Warner Bros, realizzato in 4K, attraverso il recupero dei negativi camera originali e ampliato anche in una versione 3D.

Ultimi film all’interno del tributo a Roberto Faenza. In mattinata alle ore 11.00 "Un giorno questo dolore ti sarà utile" (2011) con Toby Regbo, Marcia Gay Harden e Peter Gallagher. Alle 15.00 "Jona che visse nella balena" (1993) con Juliet Aubrey, Jean-Hugues Anglade e Luke Petterson. In serata alle 20.45, "Sostiene Pereira" (1996) con Marcello Mastroianni.

09/12/2016, 13:45