OFF - Ortigia Film Festival
I Viaggi Di Roby

THE PERFECT HUSBAND - Il male dentro casa


Dal 4 dicembre in sala il film tratto dal mediometraggio "Il marito perfetto"


THE PERFECT HUSBAND - Il male dentro casa
Tre anni fa Lucas Pavetto girò un mediometraggio, "Il Marito Perfetto", che su queste pagine recensimmo con piacere sottolineandone i molti lati positivi ma anche l'evidente difficoltà di circuitazione di un prodotto lungo 40': oggi Pavetto ha fatto diventare quel lavoro un lungometraggio, girando nuovamente la stessa storia con un nuovo cast e nuova esperienza.

"The Perfect Husband" è girato soprattutto per i mercati internazionali (e il doppiaggio italiano, evidentemente non al centro delle attenzioni dell'autore, è poco fluido e credibile...), così come il titolo lasciato in inglese lascia immaginare: non ci sono più Damiano Verrocchi e Crisula Stafida a interpretare la coppia in cerca di tranquillità e pace in una casa sperduta nel bosco, ma sono stati 'sostituiti' da Bret Roberts e Gabriella Wright ("Pearl Harbor" e "I Tudors" nelle rispettive filmografie).

Viola e Nicola stanno attraversando un periodo difficile. Il loro rapporto di coppia è stato messo a dura prova da un’interruzione di gravidanza che li ha travolti inaspettatamente. Per superare questa crisi decidono di passare un fine settimana in un vecchio chalet sperduto tra i boschi, ma tutto prenderà una china diabolica quando nella testa di uno dei coniugi si insinuerà un folle sospetto...

La tensione c'è, creata con pochi mezzi ma efficace; lo sviluppo della trama potrà sembrare banale ai più scafati del genere ma - badate bene - non lo è così tanto; il sangue e lo splatter quando ci devono essere ci sono: "The Perfect Husband" è un onesto prodotto di genere come pochi ormai se ne fanno in Italia, e come pochissimi ormai arrivano in sala... Auguriamo a Pavetto maggior fortuna di quella che hanno avuto i suoi colleghi.

05/12/2014, 08:30

Carlo Griseri