Meno di 30
I Viaggi di Robi

FdP 55 - "Gesù è Morto per i Peccati degli Altri":
la fede e le "buttane" di San Berillo


FdP 55 -
Si svuluppa tra i vicoli dello storico quartiere di San Berillo a Catania ,da cinquant’anni universo dei travestiti, il documentario "Gesù è Morto per i Peccati degli Altri" di Maria Arena, prodotto dalla Invisibile Film di Gabriella Manfrè.

Protagoniste della storie sono le "buttane", Franchina, Meri, Alessia, Marcella, Santo, Totino e Wonder, transessuali che da decenni si prostituiscono, che vendono il loro corpo consapevoli della loro difficile condizione sociale. Oltre a dover fronteggiare quotidianamente la realtà lavorativa, con clienti più o meno esigenti e più o meno educati, la loro lotta è quella di arrivare a fine giornata, con anche lo spettro di dover abbandonare il quartiere, che nei nuovi piani regolatori del Comune di Catania è indirizzato a zona residenziale per i "ricchi".

L'opera dell'Arena si concentra sul rapporto tra il corpo e la spiritualità. Come un viaggio verso la fede, l'umanità raccontata nel documentario si apre verso l'alto, verso Dio. L'umiliazione corporea è rappresentata come un avvicinamento al Regno dei Cieli: "umiliamo il nostro corpo a tal punto, che entriamo in una dimensione in cui Gesù mi da la resurrezione", afferma una "buttana". La regista mette in contrasto il Sacro con il Profano, un teatro del reale, a volte farsesco, che nasconde un'immensa spiritualità e religiosità che all'apparenza non sembra appartenere a questo Mondo.

03/12/2014, 22:00

Simone Pinchiorri