I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila

Ruffini e Matano: “Noi come Boldi e De Sica? Magari!”


Ruffini e Matano: “Noi come Boldi e De Sica? Magari!”
"Noi come Boldi e De Sica? Magari riuscissimo negli stessi record di incassi. Già raggiungere i traguardi di Bud Spencer e Terence Hill o di Gianni e Pinotto per noi sarebbe fantastico”. Paolo Ruffini e Frank Matano a Giffoni per parlare del loro secondo film insieme in uscita il 9 ottobre 2014, giocando sul titolo della commedia per commentare l'accoglienza riservata loro dai giurati del Giffoni Experience e del pubblico assiepato sul Blue Carpet per strappare loro un autografo. Con "<>B>Tutto Molto Bello", infatti, la coppia Ruffini&Matano ha deciso di rincontrarsi sul set dopo "Fuga di Cervelli".

"Abbiamo appena finito di girare ed è stato davvero tutto molto bello. È una commedia molto felice" - dice Paolo Ruffini, per la seconda volta dietro la macchina da presa - "C'è bisogno di felicità, soprattutto in tempi di crisi. L'infelicità provoca sofferenza, la sofferenza porta alla cattiveria, che si manifesta soprattutto sui social" - dice ai ragazzi che ormai sulle piattaforme social ci vivono e che hanno in Frank Matano un vero beniamino (tanto da rimproverargli di non aggiornare la sua pagina da tempo).

Nato sul web (e i giurati lo rimproverano di non aver caricato più video da tempo), approdato in tv e ormai crossmediale, Matano ricorda la sua esperienza di inviato a Giffoni qualche anno fa: "Ricordo di aver intervistato Susan Sarandon e di aver chiacchierato con lei 'a taralucci e vino'. Giffoni resta il mio Festival preferito, fatto dai giovani per i giovani”. Nell’immediato tornerà prestissimo sul set, proprio in Campania: "Dal 2 settembre" – ha detto – "inizierò a Napoli le riprese del film "Che bella sorpresa" di Alessandro Genovese con Claudio Bisio”. A chi gli chiede se sarà giudice di Italia’s Got Talent su Sky risponde: “Non so niente”, con il tono sornione del più classico no comment.

Multitasking anche Ruffini che si divide tra la regia cinematografica, la conduzione tv, il teatro: "A me piace far tutto, non ho preferenze. Siete voi a 'votarci', a scegliere cosa sia meglio fare. Il nostro mestiere è molto interattivo ormai, molto democratico", scherza Ruffini che commenta così il tema "Be Different":

"È un messaggio bellissimo: la cosa bella della comicità è che sono tutte diverse e ognuno di noi ha un sorriso diverso". E ai ragazzi consigliano "Siate curiosi", come lo sono loro.

27/07/2014, 13:28