I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila

MIRAFIORI LUNAPARK - Sul set dell'opera prima di Stefano Di Polito


Si gira a Torino a luglio 2013 "Mirafiori Lunapark", opera prima di Stefano Di Polito. Una commedia - pronta per l'autunno - che si svolge nelle aree abbandonate della Fiat, in cui tre vecchi operai in pensione (interpretati da Giorgio Colangeli, Antonio Catania e Alessandro Haber) faranno nascere un luna park per i bambini. Un film favolistico con toni malinconici, che parla di Torino ma vuol essere specchio dell'intera Italia.


MIRAFIORI LUNAPARK - Sul set dell'opera prima di Stefano Di Polito
Regista, produttore e cast in posa - Foto di Carlo Griseri
Mimmo Calopresti con la sua casa di produzione Alien torna a Torino per un film, questa volta in veste di produttore (e attore, in una piccola parte) per "Mirafiori Lunapark", l'opera prima del regista Stefano Di Polito, torinese classe 1975 che dalla biografia sua e della sua famiglia ha tratto l'ispirazione.

La trama: tre pensionati trasformano la loro vecchia fabbrica abbandonata in un Lunapark per realizzare il loro sogno di riavvicinare i nipotini al quartiere. Un posto ormai abbandonato dai loro figli che vedono questo quartiere senza futuro. Una commedia molto allitaliana, un film che rispecchia la situazione attuale europea di austerity e mancate speranze nel pi storico dei luoghi operai.

Nel cast i tre pensionati sono Giorgio Colangeli, Alessandro Haber e Antonio Catania: i tre attori - come raccontato da loro stessi nel corso di un incontro stampa organizzato sul set dalla Film Commission Torino Piemonte - hanno fortemente creduto nel progetto, al punto da rinunciare al proprio compenso per permettere alla produzione di partire. Se il film andr bene, parteciperanno agli utili: "Rischiare fa parte del nostro mestiere", ha spiegato Alessandro Haber.

Piccolo budget (in totale la cifra di circa 500.000 euro) per un film che sar interamente girato nel quartiere di Mirafiori, nelle vie e nelle case intorno al vecchio stabilimento Fiat. "Sono nato qui, la storia di mio padre mi ha ispirato e volevo raccontare questi posti", ha dichiarato il regista. "Il film una commedia, con toni inevitabilmente malinconici ma anche un pizzico di favola".

Calopresti ha confessato di aver amato il copione "fin dal titolo, che mi ha molto incuriosito", e di sperare che l'atmosfera della pellicola ricordi il cinema di Mario Monicelli: "Lo dedico a lui, idealmente".

"Mirafiori Lunapark" sar distribuito in autunno da Minerva Pictures.


Stefano Di Polito


19/07/2013, 18:15

Carlo Griseri