I Viaggi Di Roby

BERLINALE 63 - TORNATORE: "Il mio film europeo"


"La migliore offerta" presentato a Berlino nella sezione speciale denominata Berlinale Special


BERLINALE 63 - TORNATORE:
Giuseppe Tornatore a Berlino
E' un Giuseppe Tornatore barbuto quello che si presenta in conferenza stampa a Berlino per presentare - nella sezione Special della Berlinale 63 - il suo ultimo film, "La migliore offerta". Con lui Ennio Morricone, autore delle musiche, e parte del cast: Geoffrey Rush, Jim Sturgess e Sylvia Hoeks.

La prima domanda ha riguardato la nascita del film e l'idea di ambientarlo nella Mitteleuropa. "Lo spunto - ha detto Giuseppe Tornatore - stato la gioia di raccontare questa storia, poi - quando abbiamo iniziato a cercare le location ideali - venuta l'idea di girare a Vienna. La storia in s poteva ambientarsi ovunque, ma avevo paura che una ambientazione italiana desse un "colore" troppo specifico alla storia, invece ne ho preferito una pi sfuggente, non riconoscibile e molto mitteleuropea".

Al regista stato anche chiesto un confronto tra il lavoro con Rush e quello con Philippe Noiret. "Sono contento di questa domanda perch Philippe Noiret e Geoffrey Rush sono due attori molto simili, davvero grandi, ma il rapporto umano con loro bellissimo. E' stato come lavorare con dei compagni di scuola, dei compagni di banco. Noiret aveva lo stesso tipo di leggerezza di Geoffrey, per quando dai l'azione si traformano e diventano i grandi attori che sono".

Delle musiche ha parlato Ennio Morricone. "Le musiche mi sono state ispirate dalla storia, salvo il tema d'amore. Dopo aver sentito la musica registrata, ho cominciato a riflettere sul mio passato, e mi sono ricordato di aver iniziato a scrivere per "pezzi" divisi, componevo parti che venivano poi animate dal direttore d'orchestra, Mi sono poi corretto, perch la musica stava diventando difficile da capire per il pubblico, e il film di Peppuccio l'esito di questa correzione, questa colonna sonora un punto di arrivo ma anche un punto di partenza della mia lunga carriera. Continuo a scrivere musica per passione, l'aspetto pi bello di questa professione scrivere la musica e io la scrivo tutta".

Interpellati anche gli attori, che hanno confessato il loro piacere di aver lavorato al film. "Tornatore mi ha offerto un grandissimo ruolo da protagonista - ha detto Geoffrey Rush - e sono stato particolarmente felice di recitare con un maestro italiano come lui. Per me un grande onore, e un piacere affrontare un personaggio come Virgil, che ha una sua complessit interiore che lo rende chiuso e restio ad avere relazioni. E' un uomo molto ricco e molto solo".

Jim Sturgess ha invece sottolineato come lavorare con Rush sia stato "un'esperienza incredibile. Geoffrey una persona estremamente carismatica. Rifiutare un film con lui, diretto da Tornatore e musicato da Morricone un'idea che non mi proprio mai venuta!".
"Uno dei motivi per cui volevo fare l'attrice era capire i comportamenti di persone molto diverse da me", ha detto invece Sylvia Hoeks. "Mi sono documentata sull'agorafobia e sulle nevrosi e poi mi sono affidata ai consigli del regista".

14/02/2013, 09:36

Carlo Griseri