Sudestival 2020

VENEZIA 69 - Eolie, in guerra per Roberto


Anna Magnani e Ingrid Bergman combattono la loro personale guerra alle Eolie. La svedese sull'isola di Stromboli, la romana tiene Vulcano. Al centro Rossellini, il regista del neorealismo. A raccontare la storia il doc di Francesco Patierno.


VENEZIA 69 - Eolie, in guerra per Roberto
Roberto Rossellini e Ingrid Bergman
Siamo nel 1949 e Roberto Rossellini il regista del momento. Francesco Alliata e i giovani ragazzi della Panaria film gli propongono un soggetto per un film alle Isole Eolie, con protagonista Anna Magnani.

Ma Rossellini, a Hollywood non viene corteggiato solo dalle produzioni; Ingrid Bergman, entusiasta di Roma citt aperta e di Pais, gli scrive per proporsi come sua attrice. Cos il regista, tagliando fuori sia Alliata sia la Magnani, inizia a lavorare sul progetto di Stromboli.

Ma lei, ferita nell'orgoglio, inizia una collaborazione con la Panaria e William Dieterle, per portare il proprio film a Vulcano.

Le riprese sono sempre pi difficoltose, con una Bergman in piena crisi, incapace di utilizzare il proprio metodo di recitazione nell'opera di Rossellini, priva di copione, e che non trova la serenit a causa delle critiche, che la incolpano di aver lasciato il marito e di aver disintegrato la propria immagine di ragazza tutta lavoro e famiglia.

Il documentario di Patierno, tratto dal libro di Alberto Anile e Gabriella Giannice, "La Guerra dei vulcani", racconta i retroscena delle riprese utilizzando spezzoni tratti dai film delle due attrici per sottolineare l'impatto emotivo di entrambe alla vicenda, e contribuisce alla narrazione con immagini di repertorio, rendendo fruibile la guerra dei vulcani anche a chi non la conosceva.

02/09/2012, 11:07

Chiara Da Ronche