I Viaggi Di Roby

I vincitori della XI edizione del Festival
del Cinema Indipendente di Foggia


I vincitori della XI edizione del Festival del Cinema Indipendente di Foggia
Appartamento ad Atene” di Ruggero Dipaola č il miglior film dell’XI edizione del Festival del Cinema Indipendente, organizzato dalla Provincia diFoggia, che si č concluso ieri sera al Quartiere Fieristico con la cerimonia dipremiazione, condotta da Mauro Pulpito.

"Siamo davvero felici che questa edizione abbia incontrato il favore del pubblico diogni etŕ, con eventi di prestigio, dal concerto del Premio Oscar Luis Bacalov all’omaggio a Mario Monicelli, con gli interventi di Michele Placido e Marco Cucurnia, sino allo spettacolo di questa mattina con Giovanni Muciaccia", ha dichiarato il Vicepresidente della Provincia di Foggia e Assessore alla Cultura Billa Consiglio, che ha sottolineato il punto di forza di questa edizione, caratterizzata dalla collaborazione con varie realtŕ culturali, associative ed educative.

La giuria - presieduta da Andrea Crisanti, scenografo pluripremiato, candidato all’Oscar per "Nuovo Cinema Paradiso", piů volte David di Donatello e dal 2010 Preside del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, e composta dal Direttore Editoria del Centro Sperimentale, Gabriele Antinolfi, dall’attore e regista Pier Giorgio Bellocchio, dal Direttore della Rete Italiana di Cultura Popolare Antonio Damasco e dalla sceneggiatrice e scrittrice Anna Pavignano, nominationall’Oscar per “Il Postino” – ha assegnato anche il premio alla migliore sceneggiatura a Erez Kav-El, per il film “Restoration” di Joseph Madmony e un ex aequo per il miglior interprete, assegnato a Giorgio Colangeli, nel ruolo di Antonio nel film “La strada verso casa” di Samuele Rossi e a Laura Morante,che interpreta Zoe Helianos in “Appartamento ad Atene”.

A consegnare il premio a Giorgio Colangeli, l’attrice Donatella Finocchiaro, che qualche ora prima, sempre al Quartiere Fieristico,nell’ambito del Festival, ha tenuto una lezione di cinema, in forma di dialogo, con Pino Bruno, Direttore dell’Associazione “La bottega dell’attore – Teatro Studio Dauno”. Assente giustificata, Laura Morante, impegnata all’estero per motivi di lavoro.

Conferito dal Presidente Antonio Pepe il premio per la migliore sceneggiatura, ritirato da Samantha Berardino, in rappresentanza dei volontari del Festival. Giunti via e-mail i ringraziamenti di Chaim Sharir, produttore del film israeliano “Restoration”, che si č aggiudicato anche il Premio della Critica, assegnato dalla Cattedra di Storia del Cinema dell’Universitŕ degli Studi di Foggia. A ritirare il Premio Annagrazia Chirolli, che ha coordinato i lavori della giuria critica.

Proclamati da Antonello Bellomo, titolare della Cattedra di Psichiatria dell’Ateneo foggiano, i vincitori della sezione “La mente alcinema”, dedicata a film e documentari sul disagio psichico. Hanno vinto per la sezione “Mind”, “Paquita y todo lo demŕs” di David Moncasi; per la sezione Medical Humanites, ha vinto “Sofia” di Carlo Sironi; per la sezione “Dark side”, si č aggiudicato ilprimo premio, “Intercambio” di Antonello Novellino.

Vodka Tonic” di Ivano Fachin ha vinto la sezione “Cortissimi”, mini-film della durata massima di cinque minuti, votati dal pubblico e dalla giuria di esperti composta da Michele Campanaro, Tonio Di Bitonto, Lorenzo Sepalone e Raffaele Vescera.

Sempre nella categoria “Cortissimi”, menzione speciale della Direzione artistica del Festival a "Mad World" di Mauro Zingarelli .

I premi, realizzati dagli studenti delle sezioni architettura-design e oreficeria del Liceo Artistico “Perugini” di Foggia, riproducono un fotogramma in movimento, attraverso l’impiego di diverse essenze di legno.

Ad allietare la serata, gli interventi comici di Pio e Amedeo e di Nando Timoteo e l’esibizione musicale di Thomas Moschen, accompagnato da Saverio Gerardi alla batteria e da Luigi De Martino alle tastiere.

09/12/2011, 15:50