I Viaggi Di Roby

Un'inchiesta per chiudere LA NOTTE DELLA SINDONE


Presentato al Roma Fiction Fest il film che cerca di chiarire, con nuovi e inediti documenti, la montagna di dubbi sulla datazione della Sindone per mezzo del "carbonio 14". Un montaggio rapido, molte interviste e le domande di Rosalinda Celentano che traghetta lo spettatore oltre il già conosciuto; Francesca Saracino firma un lavoro ideale per la tv, prodotto da Paolo Monaci Freguglia, che è soltanto un primo, importante scalino verso il riconoscimento di una verità ancora avvolta nel mistero.


Un'inchiesta per chiudere LA NOTTE DELLA SINDONE
La Sindone di Torino
Francesca Saracino dirige un'inchiesta interessante che cerca di fare chiarezza sulla vicenda della datazione al "carbonio 14" della Sindone di Torino. Con carte inedite, interessanti interviste ed esperte dichiarazioni, "La Notte della Sindone" cerca di aprire uno spiraglio di luce su quella che si sa essere una delle più grandi approssimazioni scientifiche della storia: la prova che la Sindone sia un falso del medioevo.

Era già nota la poca cura con cui vennero eseguiti, alla fine degli anni 80, i test del radiocarbonio da 3 diversi laboratori (Ginevra, Oxford e Tucson), ma l'inchiesta della Saracino evidenzia una volontarietà pilotata, quasi fraudolenta, in errori e approssimazioni facendo emergere un complotto anti-Sindone, di stampo massonico e di provenienza anglo-statunitense. L'ingenuità della Chiesa di Roma si trasforma in superiorità di fronte alle meschine manovre di chi doveva per missione delegittimare la reliquia di Torino.

La Notte della Sindone è decisamente interessante, costruito sulle interviste agli esperti di oggi e di allora e montato in stile tv USA, con movimenti rapidi sulle foto, filmati di repertorio e soggetti intervistati sotto luci misteriose in stretti primi piani.

Ad arricchire il film, la presenza di Rosalinda Celentano, che legge domande in cerca di risposta. Perduta tra le colonne di una chiesa medievale, l'attrice stimola la curiosità dello spettatore meno esperto, rinfrescandogli la memoria su uno degli argomenti più affascinanti della cristianità.

30/09/2011, 09:00

Stefano Amadio