CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Applausi per Francesca Comencini e Margherita
Buy ed il loro "Lo Spazio Bianco"


Secondo film italiano in concorso: "Lo Spazio Bianco" di Francesca Comencini tratto dall'omonimo libro di Valeria Parrella.


Applausi per Francesca Comencini e Margherita Buy ed il loro
Oggi alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia è stato proiettato il secondo film italiano in concorso, "Lo Spazio Bianco" della regista Francesca Comencini.
Il film, tratto dall'omonimo romanzo della scrittrice napoletana Valeria Parrella, è stato accolto favorevolemente dalla stampa ed è stato accompagnato da un lungo applauso convinto. La vicenda si svolge a Napoli e racconta la storia di Maria, una donna poco più che quarantenne che lavora in una scuola serale e affronta la maternità da sola, assistendo per un sacco di tempo la figlia nata prematura e chiusa in incubatrice. Maria sente che deve ancora aspettare e che si trova davanti a qualcosa di più forte e grande di lei.

Da sempre la letteratura ispira il cinema con esiti spesso felici e questa è una di quelle volte. Maria si ritrova in una situazione strana, in una specie di "spazio bianco", per l'appunto, che è uno spazio da interpretare e da riempire, ma è anche lo spazio di tutto quello che una donna spesso non dice e non racconta, nemmeno a se stessa.

La scrittrice Valeria Parrella si è detta soddisfatta della perfetta trasposizione con cui e stata girata la pellicola e della creazione di una poetica così delicata quanto intensa. Francesca Comencini ha spiegato in conferenza stampa di essere stata molto contenta di aver avuto l'occasione di parlare di maternità, che è un argomento del quale le donne parlano poco. Ha anche proposto l'idea - essendo questo un periodo storico e sociale di grandi conflitti tra i sessi - di una specie di patto d' amicizia tra uomini e donne.

"Lo Spazio Bianco" è un film che ti rimane dentro per il ritratto che la Comincini offre dei personaggi, in particolare di Maria, che è stata interpretata da Margherita Buy. La Buy, attrice di talento e sensibilità, qui si è saputa abbandonare alla macchina da presa, riuscendo a fondersi letteralmente con il personaggio interpretato. "Nella vita si deve crescere come persona e sul piano professionale" ha detto in conferenza stampa "e spesso non si può farlo da soli, ma c'è bisogno di qualcuno che tiri fuori questa tua voglia di andare oltre. E così è stato per me, anche grazie a Francesca."

"Lo Spazio Bianco" è lo spazio dell'attesa, quindi, del non sapere bene cosa fare, nell'essere imprigionati in qualcosa più grande di noi ed è una sensazione che permea tutto il film, dall'inizio alla fine in un'opera visionaria, complessa e speciale dalla quale traspare forza e leggerezza, dolore e fatica.

Il film è stato prodotto da Domenico Procacci per la Fandango in collaborazione con Rai Cinema e la Campania Film Commission ed è stato girato tra Napoli e Roma. Scritto dalla Comencini insieme a Federica Pontremoli si avvale di un sontuoso cast tecnico: Luca Bigazzi alla fotografia, Paola Comencini alla scenografia e Massimo Fiocchi al montaggio.


Conferenza Stampa "Lo Spazio Bianco"


Photocall "Lo Spazio Bianco"


Red Carpet "Lo Spazio Bianco"


08/09/2009, 19:29

Claudia Verardi