Festival di Spello
I viaggi di Roby
Sudestival
locandina di "Gli Angeli Nascosti di Luchino Visconti"

Cast

Con:
Federico Del Zoppo (Direttore della Fotografia A.I.C.)
Giuseppe Berardini (Direttore della Fotografia A.I.C.)
Michele Cristiani (Operatore alla Macchina da Presa)
Lucio Trentini (Produttore Esecutivo)
Mario Tursi (Fotografo)
Luchino Visconti

Soggetto:
Silvia Giulietti
Barbara Iannarilli
Giuseppe Galeone

Sceneggiatura:
Silvia Giulietti
Barbara Iannarilli
Giuseppe Galeone

Musiche:
Rocco De Rosa (Dal CD "Rotte Distratte")

Montaggio:
Silvia Giulietti

Fotografia:
Daniele Nannuzzi (Direttore della Fotografia A.I.C.)
Mario Tursi

Produttore:
Silvia Giulietti

Riprese:
Silvia Giulietti

Gli Angeli Nascosti di Luchino Visconti


Regia: Silvia Giulietti
Anno di produzione: 2007
Durata: 54'
Tipologia: documentario
Genere: arte/biografico
Paese: Italia
Produzione: Iframe
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di ripresa: HDV
Camera: Sony Z1
Sistema di montaggio: Final Cut Pro
Formato di proiezione: Beta Digital
Ufficio Stampa: Marialuisa Giordano
Titolo originale: Gli Angeli Nascosti di Luchino Visconti

Sinossi: Ci sono tanti modi per inquadrare un paesaggio, un volto. Ci sono tanti modi per raccontare un uomo, la sua vita, le sue passioni, il suo carattere, i suoi gesti, il suo parlare con mondo.
Narrare un uomo, la sua quotidianit, meno frequentata dalla letteratura ufficiale, attraverso tante inquadrature dei suoi angeli che sono stati i testimoni della sua maniera di vivere, di agire, di comportarsi come artista, nel suo mondo creativo e dintorni.
Luchino Visconti, patrimonio di un'intera umanit, gli studi, le analisi, le riflessioni che nel corso degli anni gli addetti al pensiero hanno proposto, sono stati in grado di scandagliare anche le pi profonde sensibilit d'artista ma mai viste da questa insolita angolatura.
Un'opera, nel caso di Visconti, che non solamente solitaria, come pu avvenire per un romanziere o un pittore o un poeta, ma che ha una dimensione di compagnia, che ha bisogno dell'aiuto di tante altre persone per vedere la sua realizzazione. E' cos che un film vede la luce. E cosi' che gli occhi degli angeli nascosti hanno restituito cio' che lui immaginava.
Bench Visconti non considerasse il cinema un'arte al pari di un'opera figurativa o un poema perch immuni dal condizionamento del fatto tecnico, sappiamo che la sua opera fu d'arte. Ma non questo il centro gravitazionale che muove questo progetto, quanto proprio quel fatto tecnico che da puro vincolo materiale, spostando la prospettiva oltre la sua funzione, si incarna in materia umana concreta nei tanti collaboratori di Visconti che sono stati il tramite necessario tra l'ideazione di un'opera e la sua realizzazione. Coloro che lo hanno visto al lavoro e in pausa di lavoro, che lo hanno visto agire, parlare, che lo hanno visto attraversare gli umani stati d'animo.
Ogni testimone, un proprio modo di inquadrare Visconti, di filtrare la sua stessa luce emotiva attraverso la propria esperienza umana e culturale.
E le loro narrazioni non contribuiscono al raggiungimento di un Visconti oggettivo, nella ricerca costante di una sintesi descrittiva, quanto piuttosto a un vivere Visconti attraverso il racconto di un fatto, di un aneddoto, di un contrasto e della sua risoluzione, di un'abitudine, di un modo, che ce lo restituiscano per un momento nel suo muoversi tra i compagni di lavoro, come artista e come uomo. Uno squarcio emotivo dunque, alla ricerca di quei ricordi che non attraversano la letteratura cinematografica, forse perch considerati ininfluenti sull'analisi o privi della dignit di racconti memorabili.
Uno sguardo altro sull'uomo, anzi, gli sguardi di quel fatto tecnico che dicono, naturalmente, anche di questioni prettamente professionali, ma che si concentrano sulla vita da ciurma che naviga nelle avventurose acque di quel lavoro artigianale del cinema, guidata dal suo nocchiero, del quale magari sparlano, che per riesce ad ottenere, con l'autorevolezza e la consapevolezza dell'approdo, risultati mirabili.

Ambientazione: Roma

Periodo delle riprese: 2007

Budget: 30.000/40.000euro

Video


Foto