CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby
locandina di "Constitutional Circus"

Cast

Interpreti:
Demetra Bellina (Domatrice degli Algoritmi)
Francesco Ferrieri (Pico Della Mirandola)
Desiree Giorgetti (Signorina Europa)
Ilde Mauri (Lef-Rivoluzione Francese)
Raffaella Paleari (Steam-Rivoluzione Industriale)
Mario Russo (I) (Volo Pindarico, l'Acrobata)
Giovanni Visentin (Signor Stato)

Soggetto:
Berardo Carboni

Sceneggiatura:
Berardo Carboni

Musiche:
Remo De Vico

Montaggio:
Mara Cioffi

Costumi:
Fula Ilze Adumane
Carolina Turra

Scenografia:
Beppe Stasi

Fotografia:
Camilla Cattabriga
Claudia Sicuranza

Suono:
Simone Casile

Trucco:
Valeria Cipolla

Organizzatore Generale:
Aurora Alma Bartiromo

Organizzatore Generale:
Stefano Chiavarini

Organizzatore Generale:
Pierpaolo Olivito

Constitutional Circus


Director: Berardo Carboni, Aurora Alma Bartiromo, Camilla Cattabriga, Stefano Chiavarini, Marco Mazzone, Sara Raimondi, Claudia Sicuranza, Luca Tafuro
Year of production: 2021
Durata: 15'x7 puntate
Tipology: web-serie
Genres: arte/sociale
Country: Italia
Produzione: Piroetta, Smart Network Group
Distributore: ITsArt
Data di uscita: 15/09/2021
Formato di proiezione: HD, colore
Press office: Annamaria De Paola
Titolo originale: Constitutional Circus

Storyline: Sette personaggi (in sette capitoli) in cerca d’autori di una nuova Europa fatta di persone, che ami la natura e le città disegnate per essere vissute. Sono personaggi che incarnano i grandi ideali della democrazia, miti antichi (il nome di uno dei personaggi è Volo Pindarico e fa l’acrobata), le istituzioni (dall’Europa al concetto di Stato) e le grandi rivoluzioni che hanno cambiato la storia. Si tratta di un progetto che immagina delle nuove possibilità, reinventa la politica attraverso lo spettacolo in quella sua forma così umile eppure magica che è il circo.

Note:
La docu-serie è pensata in tre stagioni da 7 episodi: la prima racconta la costruzione dello spettacolo, la seconda la tournée italiana e la terza la tournée europea.

FUSIS prima serie (ciascun episodio 15 minuti circa)
La prima serie racconta la preparazione dello spettacolo ed è narrata dai sette attori che lo interpretano. Nell’estate del 2020 una compagnia circense appena formata ha attraversato gli Appennini dall’Abruzzo alla Calabria sostando in tre paesi: Roccascalegna, Longobucco e Bisignano. Durante questa residenza artistica itinerante il gruppo ha lavorato sul testo con gli attori, costruito scenografie, costumi e trucchi fino a raggiungere una prima ipotesi di messa in scena. La serie, oltre a descrivere questi piccoli borghi medievali e l’Italia afflitta dalla pandemia che stiamo attraversando, racconta le originali personalità dei suoi attori e le loro interazioni. Sullo sfondo a mano a mano emergono i personaggi che interpretano, il senso dello spettacolo e la volontà di Constitutional Circus di contribuire a diffondere la necessità e a immaginare le possibilità di una trasformazione radicale della società.

POLIS seconda serie (ciascun episodio 20 minuti circa)
La seconda serie è pensata per essere girata in sette grandi città italiane (Roma, Palermo, Bologna, Napoli, Milano, Trieste, Cosenza)nella primavera/estate 2022.
Le sette puntate racconteranno l’arrivo della compagnia in ogni singolo luogo, le interazioni degli attori con il pubblico e i cittadini locali, in ogni città verrà
svolta una sorta di inchiesta pasoliniana su i temi portanti dello spettacolo (natura, Europa, capitalismo, migrazione, lavoro, cultura, beni comuni). Gli attori invaderanno le strade con i loro giganteschi animali gonfiabili facendo domande e invitando le persone che incontreranno a partecipare allo spettacolo.
la docu-serie Ogni puntata affronterà uno dei temi specifici indicati che sarà oggetto di un workshop a cui oltre agli attori e al pubblico parteciperà un esperto
dell’argomento (ad esempio Antonella Bundu per il tema delle migrazioni e Alessandro Barbero per quello della cultura). In ogni città è prevista la partecipazione di un diverso circo ospite che si esibirà nelle piazze con i nostri protagonisti in modo da scoprire i maggiori interpreti di questa antica arte che si sta reinventando nel nuovo secolo. Alla fine di ogni episodio, mentre gli attori sul palco reciteranno lo spettacolo, due cuochi cucineranno la cena per la compagnia, di volta in volta preparando una ricetta locale e raccontando ricette
politiche, appartenenti alla storia dei singoli territori, utili per immaginare un mondo nuovo.

STASIS terza serie (ciascun episodio 25 minuti circa)
La terza serie racconta il viaggio della compagnia alla ricerca di sette importanti intellettuali europei in sette diversi paesi (orientativamente Alain Badieu, Yanis Varoufakis, Greta Thumberg, Ulrike Guerot, Slavoy Zizek, Branko Milanovic, Bela Tarr). La compagnia compirà un viaggio con diversi mezzi non inquinanti
(pullman elettrici, treni, barche a vela) raggiungendo di volta in volta l’ospite utile a sviluppare i temi alla base dell’intero progetto. In ogni puntata prima dell’incontro con il personaggio chiave il gruppo raggiungerà la città e condurrà
un’inchiesta pasoliniana simile a quella prevista nella seconda serie, anche qui in ogni episodio sarà richiesta la collaborazione di un circo attivo nelle diverse nazioni che saranno attraversate in modo da raccontare le diverse forme di questa arte. In ogni episodio il gruppo formerà un attore della nazione in cui si trova a interpretare uno dei sette personaggi dello spettacolo così che alla fine si
formerà una nuova compagnia composta da attori internazionali.


Video


Foto