I viaggi di Roby
locandina di "Osa"

Cast

Interpreti:
Rosabell Laurenti Sellers
Emma Montinaro
Ramiro Pontoni
Davide Boschin

Soggetto:
Stefania Rocca

Sceneggiatura:
Stefania Rocca

Musiche:
Modern Freaks

Montaggio:
Cristian Dondi

Fotografia:
Massimo Schiavon

Suono:
Simone Cazzaniga (Sound Editing & Mix)

Aiuto regista:
Fabio Scamoni

Direttore di Produzione:
Liliana Liberanome

Color Grading:
Davide Agosta

Osa


Regia: Stefania Rocca
Anno di produzione: 2012
Durata: 10’ 09’’
Tipologia: cortometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: ActionAid; in collaborazione con Blue Grey Production
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di ripresa: HD
Formato di proiezione: HD, colore
Ufficio Stampa: Ufficio Stampa Actionaid
Titolo originale: Osa

Sinossi: “Con le ali dell’amore ho volato oltre le mura…”.
Dalla lettura di una frase di “Romeo e Giulietta” può nascere un’ispirazione, può crescere piano il dubbio che il proprio destino non debba essere deciso dalle persone che più ami e a cui, forse, non si possono affidare le scelte fondamentali della propria esistenza. La paura di deludere può trasformare in vittime. La convinzione di conoscere ciò che è meglio per il sangue del proprio sangue, può creare carnefici. Una forma di violenza psicologica che rende deboli, insicuri, incerti.
Una giovane sposa colta dal dubbio, indecisa sulla sua effettiva possibilità di osare, di andare oltre le imposizioni e le convenzioni. Soltanto quando si prende coraggio, si incontrano persone come noi e scopre di non essere soli.

Sito Web: http://www.stefaniarocca.it/it/post/60_OSA/

Note:
IL TEMA DEI “MATRIMONI FORZATI”
Uno studio delle Nazioni Unite del 2006 definisce il matrimonio forzato come un matrimonio tra bambini, tra adulti o tra un bambino e un adulto, nel quale manca il pieno e libero consenso di almeno uno dei coniugi. I matrimoni forzati sono riconosciuti dalle Nazioni Unite come violazione di diritti umani.
Numerosi fatti di cronaca raccontano di donne che hanno subito violenze fisiche e psicologiche per essersi ribellate a un matrimonio non voluto. Alcune sono state assassinate. Altre non hanno retto la pressione e si sono suicidate. ActionAid e Trama di Terre hanno scelto di dare l’avvio ad un progetto sperimentale in Italia volto alla comprensione, analisi e creazione di conoscenze sul tema dei matrimoni forzati. Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Vodafone Italia, che ne è il principale finanziatore.
L’obiettivo del progetto è quello di contrastare il fenomeno dei matrimoni forzati attraverso la creazione di un network nazionale ed internazionale tra gli operatori ed organizzazioni che lavorano in questo ambito. L’altro asse del progetto, prevede la creazione di una serie di attività di sensibilizzazione tra i cittadini e di pressione sugli attori politici affinché si trovino delle misure volte a contrastare il fenomeno.


  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto