Ortigia Film Festival
I viaggi di Roby

Cast

Interpreti:
Yuli Del Rey
Roberto Micale (Il Capitano - Gabriele)
Kiara Romero (Estella – Sonia)

Soggetto:
Angelo Rizzo

Sceneggiatura:
Yuli Del Rey
Alessio Billi

Fotografia:
Maurizio Dell’Orco

Orloff - Il Diamante del Destino


Regia: Angelo Rizzo
Anno di produzione: ancora in produzione
Durata: n.d.
Tipologia: lungometraggio
Genere: horror/thriller
Paese: Italia
Produzione: APcinema; in collaborazione con VM Produzioni Video, RTV Commercial Cuba
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Camera: SONY F65 di VM Broadcast Madrid
Titolo originale: Orloff - Il Diamante del Destino
Altri titoli: L’occhio del Diavolo - The eye of the Devil

Sinossi: Gabriele, cronista italiano e inviato speciale, vive una devastante esperienza in Colombia in cui vede uccidere la sua collega giornalista. Torna in patria e per sopravvivere ai ricordi l’alcool sembra essere l’unica soluzione. Il suo matrimonio è ormai irrimediabilmente in crisi e anche il rapporto con la piccola Anni, sua figlia, è molto compromesso. Gabriele decide, per cercare di ritrovare il suo equilibrio, di accettare l’invito a Panama dal suo vecchio amico Stephen che dirige un quotidiano locale e gli ha offerto di curare una rubrica. Dopo poche ore dal suo arrivo a Panama Gabriele si trova però invischiato in una strana storia di morti misteriose: nove donne sono scomparse nella zona, si cerca un serial killer. La nona donna, Sonia, è scomparsa da poco e bisogna ritrovarla prima che sia troppo tardi. Inizia una corsa contro il tempo. Gabriele si lascia convincere da Stephen e da Estella, la sorella gemella di Sonia, ad indagare sul caso… mentre cerca delle risposte si trova – senza saperlo – faccia a faccia con l’ incubo peggiore… Questi gli ingredienti base di “L'occhio del Diavolo” un film diretto da Angelo Rizzo.

Dinamicamente frenetico, una narrazione semplice e lineare che rende ancora più evidente l’abilità tecnica della regia di creare suspance e tensione. L’utilizzo della macchina da presa come se fosse la visione soggettiva del protagonista non lascia spazio a momenti di vuoto. Un horror, un thriller, una fotografia dell’alienazione della mente umana… la paura travolge lo spettatore in un crescendo mozzafiato.

Curiosità che diventa paura, paura che diventa terrore allo stato puro.

Ambientazione: Cuba / Milano

Periodo delle riprese: Da giugno 2012 al gennaio 2013.

  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto