I viaggi di Roby

Cast

Interpreti:
Kasia Smutniak (Manuela Paris)
Adriano Giannini (Mattia)
Domenico Diele (Jodice)
Giulia Valentini (Vanessa Paris)
Filippo Nigro (capitano Paggiarin)
Jacopo Cullin (Poddu)
Antonio Folletto (Zandonà)
Claudio Pallitto (Michelin)
Marco Brinzi (Venier)
Anna Bellato (dott.ssa Ghigo)
Marco Lombardi (psichiatra)
Giulia De Felici

Soggetto:
Melania Mazzucco (Romanzo)
Laura Paolucci
Francesco Piccolo

Sceneggiatura:
Laura Paolucci
Francesco Piccolo

Musiche:
Giuliano Taviani
Carmelo Travia

Montaggio:
Clelio Benevento

Costumi:
Eva Coen

Scenografia:
Benedetta Brentan

Fotografia:
Vittorio Omodei Zorini

Casting:
Francesca Borromeo

Produttore:
Domenico Procacci

Organizzatore:
Sandra Bonacchi

Supervisore alla produzione:
Valeria Licurgo

Produttore delegato:
Laura Paolucci

Produttore RAI:
Monica Paolini

Produttore RAI:
Paola Leonardi

Limbo


Regia: Lucio Pellegrini
Anno di produzione: 2015
Durata: 100'
Tipologia: film-tv
Paese: Italia
Produzione: Fandango; in collaborazione con Rai Fiction
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di proiezione: HD, colore
Ufficio Stampa: Fosforo / Lucrezia Viti / Livia Delle Fratte
Titolo originale: Limbo

Sinossi: La vigilia di Natale, Manuela Paris torna a casa, in una cittadina sul mare vicino Roma. Non ha ancora ventotto anni. È assente da tempo, da quando è andata via – ancora ragazza – per fare il soldato. Con determinazione e sacrificio, Manuela si è faticosamente costruita la vita che sognava, fino a diventare sottufficiale dell’esercito e comandante di plotone in una base avanzata del deserto afghano, responsabile della vita e della morte di trenta uomini. Ma il sanguinoso attentato in cui è rimasta gravemente ferita la costringe a una guerra molto diversa e non meno insidiosa: contro i ricordi, il disinganno e il dolore, ma anche contro il ruolo stereotipato di donna e vittima che la società tenta di imporle. L’incontro con il misterioso ospite dell’Hotel Bellavista, Mattia, un uomo apparentemente senza passato e, come lei, sospeso in un suo personale limbo di attesa e speranza, è l’occasione per fare i conti con la sua storia. E per scoprire che vale sempre la pena vivere – perché nessuno, nemmeno lei, è ciò che sembra...

"Limbo" è stato sostenuto da:
Regione Lazio (Fondo regionale per il cinema e l'audiovisivo)


Libro sul film "Limbo":
"Limbo"
di Melania Mazzucco, 476 pp, Einaudi, collana Supercoralli, 2012
La vigilia di Natale, Manuela Paris torna a casa, in una cittadina sul mare vicino Roma. Non ha ancora ventotto anni. È assente da tempo, da quando è andata via ­ ancora ragazza ­ per fare il soldato. In fuga da un'adolescenza sbandata, dalle frustrazioni di una madre che cerca attraverso di lei il proprio riscatto e dalle lacerazioni della sua famiglia. Con rabbia, determinazione e sacrificio, Manuela si è faticosamente costruita la vita che sognava, fino a diventare sottufficiale dell'esercito e comandante di plotone in una base avanzata del deserto afghano, responsabile della vita e della morte di trenta uomini. Ma il sanguinoso attentato in cui è rimasta gravemente ferita la costringe a una guerra molto diversa e non meno insidiosa: contro i ricordi, il disinganno e il dolore, ma anche contro il ruolo stereotipato di donna e vittima che la società tenta di imporle. L'incontro con il misterioso ospite dell'Hotel Bellavista, Mattia Rubino, un uomo apparentemente senza passato e, come lei, sospeso in un suo personale limbo di attesa e speranza, è l'occasione per fare i conti con la sua storia. E per scoprire che vale sempre la pena vivere ­ perché nessuno, nemmeno lei, è ciò che sembra. Cronaca, affresco e diario, storia d'amore e di perdita, di morte e resistenza, spiazzante e catartico, "Limbo" si interroga anche, e ci interroga, su cosa significhi, oggi, essere italiani.
prezzo di copertina: 20,00

Acquistalo su € 14.45



Note:
Tratto dal romanzo di Melania Mazzucco

Video


Foto