I viaggi di Roby
locandina di "L'Appello"

Cast

Interpreti:
Robert Jameson (Evar Rampin)
Carlo D'Addio (Benito, padre di Evar)
Giovanni Dori (Alvise Nicetto)
Emilio Briguglio (Francesco, padre di Alvise Nicetto)
Laura Cossutta (Stefania, Madre di Alvise Nicetto)
Camilla Bovio (Marika Pillon)
Alessandro Bressanello (Carlo Prosperi)

Soggetto:
Emilio Briguglio
Federico Rozas

Sceneggiatura:
Emilio Briguglio
Federico Rozas

Musiche:
Luca Cresta
Claudio Pacini
Pivio (Supervisione)
Aldo De Scalzi (Supervisione)

Montaggio:
Federico Rozas

Costumi:
Alessandra Camporese

Scenografia:
Renzo Sanavia

Fotografia:
Lorenzo Pezzano

Suono:
Marco Zambrano
Marta Lorenzi

Casting:
Emilio Briguglio

Aiuto regista:
Alessandro Penta

L'Appello


Regia: Emilio Briguglio, Federico Rozas
Anno di produzione: 2009
Durata: 83'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Associazione Culturale Palco e Cinema
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di ripresa: Red One
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Ufficio Stampa e Pubbliche Relazioni Associazione "Palco e Cinema"
Titolo originale: L'Appello
Altri titoli: The Roll Call

Sinossi: Evar Rampin (Robert Jameson), 16 anni, ripetente, figlio di Benito (Carlo D’Addio), compie soprusi, prevaricazioni e scherzi pericolosi su Alvise Nicetto (Giovanni Dori), suo compagno di classe, di un anno più giovane.
Evar è figlio di Benito, fortemente legato al lavoro nel senso di produzione di denaro, e Ines, casalinga. Il suo bersaglio preferito, Alvise Nicetto è figlio della “buona borghesia” rappresentata da Francesco (Emilio Briguglio), dentista affermato e donnaiolo e Stefania (Laura Cossutta), avvocato in carriera. Evar si circonda di gregari come Ilir Nghela, ragazzetto albanese di 16 anni e Michael Gualdi, 15 anni, con i quali compiere le malefatte che ama mostrare ai compagni ed alle compagne di scuola, in particolare le attenzioni di Evar si riversano su Marika Pillon (Camilla Bovio), ragazzina molto avvenente di 15 anni.
Dopo numerosi episodi di stupida prevaricazione e di violenze gratuite da parte di Evar e dei suoi gregari, la scuola è in subbuglio, un professore in particolare si rivela più sensibile a quello che sta succedendo ed Alvise è notevolmente provato con una depressione che si fa sempre più cupa.
Nel frattempo le attenzioni di Evar verso Marika diventano più accanite: Evar aspetta Marika in un luogo appartato all’uscita della scuola e tenta di usarle violenza con la complicità dei gregari. Interviene anche l’autorità giudiziaria, ma l’avvocato dei genitori di Evar cerca di mediare una situazione che sta prendendo una brutta piega. In classe il banco di Marika è vuoto; anche i banchi di Evar e Alvise sono vuoti: una nube avvolge l’incertezza del loro destino.

Sito Web: http://lappello.palcoecinemacultura.com

Ambientazione: Padova

"L'Appello" è stato sostenuto da:
Regione Veneto


Note:
Lungometraggio sul disagio giovanile, che sfocia in episodi di violenza e bullismo, ispirato a fatti realmente accaduti.

Video


Foto