I viaggi di Roby
locandina di "La Piccola A"

Cast

Interpreti:
Lucia Vasini (Antonia)
Giancarlo Previati (Federico Silvestri)
Nicoletta Ramorino (Amalia)
Lelia Serra (Tiziana)
Pedro Sarubbi (Bruno)
Elisa Lepore (Caterina)
Emanuele Arigazzi (Agente Immobiliare)
Chiara Di Marco (Margherita)
Davide Rossi (Elio da Ragazzo)
Franco Sangermano (Psicoanalista)
Alessandro Mizzi (Digitoterapista)
Pietro Belfiore (Fidanzato di Chiara)
Valentina Bianchi (Fernanda)
Paolo Rossi
Fabio Massari

Soggetto:
Maria Grazia Perria

Sceneggiatura:
Maria Grazia Perria

Musiche:
Gaetano Liguori

Montaggio:
Giacomo Prestinari
Carlotta Cristiani (Supervisione)

Costumi:
Valentina Bianchi

Scenografia:
Margherita Dezan
Alessandro Dettori
Letizia Bodini

Fotografia:
Andrea Treccani
Luca Sabbioni

Suono:
Marco Forotti
Marco Acquafredda
Massimo Mariani

Aiuto regista:
Athos Dante Orlandini

Produttore:
Daniele Maggioni
Diego Maj (Teatro Gioco Vita)

Direttore di Produzione:
Maurizio Poletti

Segretaria di Edizione:
Francesca Bergonzi

Operatore alla Macchina:
Andrea Bertazzi

Operatore alla Macchina:
Michele Naldi

Operatore alla Macchina:
Francesco Di Iorio

La Piccola A


Regia: Salvatore D’Alia, Giuliano Ricci (opera prima)
Anno di produzione: 2010
Durata: 80'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Scuole Civiche Milano, Scuola di Cinema, Televisione e Nuovi Media; in collaborazione con Teatro Gioco Vita Piacenza
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di ripresa: HD
Formato di proiezione: Beta SP e Beta Digitale 16/9, colore
Titolo originale: La Piccola A
Altri titoli: Little-A

Recensioni di :
- "La Piccola A": una storia tutta la femminile di una donna sempre mossa dal desiderio di compiacere gli altri

Sinossi: Antonia (Lucia Vasini) è protagonista di una esemplare storia al femminile: da sempre agisce mossa dal desiderio di compiacere l’idea che gli altri hanno di lei piuttosto che dare ascolto ai suoi reali desideri. Ha accetto la presenza di una madre ingombrante che nonostante l’età trova un fidanzato più giovane di lei, intenzionato a sposarla, sopporta Massimo il suo ex marito che, dopo averla tradita, continua a fare conto su di lei rovesciandole addosso i suoi problemi, come fosse sua madre. E’ perseguitata dalla sua “amica” Caterina, che frequenta uno dei suoi seminari per casalinghe depresse, che le si è attaccata come una patella allo scoglio (e dire che è stata proprio Caterina che le ha portato via l’ex marito, prima di essere a sua volta mollata per una più giovane). I momenti di autoconvinzione li trova solo quando riesce a fare bene il suo lavoro con i pazienti del Day Hospital psichiatrico. La storia si dipana tra i preparativi del matrimonio della madre, i suoi tentativi di porre argine alle intrusioni di Massimo (l’ex marito) e di Caterina (l’ex fidanzata di lui), fino a cogliere che, anche per lei, c’è la possibilità di un presente in cui dare spazio ai propri desideri reali.

Video


Foto