I viaggi di Roby
locandina di "La Luna nel Deserto"

Cast

Interpreti:
Michele Placido (Voce Il Leone Narratore)
Leonardo Metalli (Voce La Gazza Cola Cola)
Violante Placido (Voce La Colomba Desdemona)
Renzo Arbore (Voce Il Cammello Tutankamon)
Caterina Sylos Labini (Voce La Luna)
Emilio Solfrizzi (Voce Il Pollo Marco)
Arnoldo Foà (Voce Il Nonno)
Antonio Stornaiolo (Voce Il Colombo Cristoforo)
Angelo Tumminelli (Voce Il Colombo Impiccione)
Savino Zaba (Voce Il Cane Nurredin)
Attilio Romita (Voce Il Pellicano Sharabun)
Nabil Salameh (Voce La Gazza Muezzin)
Angelica Tomaino (Voce La Bambina)

Soggetto:
Cosimo Damiano Damato
Raffaele Nigro

Sceneggiatura:
Cosimo Damiano Damato
Raffaele Nigro

Musiche:
Radiodervish

Montaggio:
Massimo Modugno

Suono:
Massimo Modugno

Storyboard ed Ideazione Personaggi:
Cosimo Damiano Damato

Art Producer:
Mario Brambilla

3d Design & Supervisor:
Giancarlo D'incognito

Character Rigger & 3D Animation:
Carlo Macchiavello

3D Animation:
Giuseppe Magurno

Background Illustrator:
Roberto Cavone

Digital Painter:
Annamaria Zecchillo

Consulenza Artistica:
Angelo Tumminelli

La Luna nel Deserto


Regia: Cosimo Damiano Damato
Anno di produzione: 2008
Durata: 30'
Tipologia: cortometraggio
Genere: animazione/per bambini
Paese: Italia
Produzione: CCBC, Sibilla Press Agency; in collaborazione con Star Dust International
Distributore: n.d.
Data di uscita: 08/04/2008
Ufficio Stampa: Sibilla Press Agency
Titolo originale: La Luna nel Deserto

Sinossi: La luna nel deserto è un cartoon d’autore scritto e diretto del regista pugliese Cosimo Damiano Damato. Con un cast di voci eccezionali: Michele Placido ( Leone narrante), Renzo Arbore ( Dromedario Tutankamon), Emilio Solfrizzi ( Marco Pollo), Violante Placido ( Desdemona) , Arnoldo Foà ( Nonno gazza), Caterina Sylos Labini ( Luna), Leonardo Metalli ( Gazza Cola Cola), Antonio Stornaiolo (Cristoforo palumbo), Attilio Romita ( Pellicano Sharabun) Zaba ( Cane Nurredin), Angelo Tumminelli ( Piccione Impiccione), Nabil Salameh ( Muezzin) . Arbore si diverte a prestare la sua voce al dromedario Tutankamon che parla in esperanto pugliese, con occhiali da sole, cappello in testa e sulla groppa una bisaccia con chitarra e clarinetto. Divertimento ma anche tanta commozione per il sofisticato film animato, rapisce l’intensità della voce narrante di Michele Placido, è struggente l’interpretazione di Desdemona con la voce di Violante Placido, la colomba infelice che scoprirà l’amore grazie alla gazza nera del deserto, che ha la voce di un inedito e bravo Leonardo Metalli. Bella l’animazione realizzata negli studi dalla CCBC. Lirico, intenso e puro il messaggio di pace lanciato da regista Damato. Con il suo ritmo lento, lieve che porta a chiedersi con quale magia Damato sia riuscito a raccontare una vicenda così complessa, come quella degli odi razziali, con una storia così nitida ed elegiaca. La magia è nella luna che riesce a dar voce ad un mondo offeso e inerte degli uomini, dilaniato dai conflitti, lacerato dagli odi, avido di ricchezza. E' la luna che, con un ritmo lento e avvolgente, lo riconduce all'essenza e all'assoluto Ci sono autori che osano sfidare le convenzioni ed il regista Cosimo Damiano Damato è certamente uno di loro. Ne "La luna nel deserto" lo spettatore viene sedotto da una scrittura vibrante e poetica, complice la mano letteraria dello " scrittore del Mediterraneo" Raffaele Nigro, co-sceneggiatore insieme a Damato del cartoon . Un film mediterraneo anche nelle musiche firmate da Nabil Salameh e Michele Lobaccaro dei Radiodervish. . E' naturale, alla fine del film, alzare gli occhi al cielo nel tentativo di scorgere la luna, perdendosi nel suo bagliore, carpire i suoi segreti, confidarle le ansie, i timori ma anche i sogni. Luminosa e intensa, onirica, poetica eppure concreta, la favola della colomba Desdemona e della gazza Cola Cola dona le ali della fantasia a temi come la sopravvivenza, l'aspirazione alla felicità, il contrasto e l'integrazione fra mondi diversi. Dalle oasi nel deserto sino alla costa del Mediterraneo - seguendo il consiglio di una luna ammaliante - Cola Cola tenta il viaggio verso i paesi del benessere, l'isola del Grano e del Miglio. Nell'isola il cibo non manca, e tuttavia le bianche colombe veneziane che, viste dai luoghi della povertà e del bisogno, apparivano baciate dalla fortuna sono in realtà creature angosciate dall'ansia di morte e da un pauroso vuoto interiore: non sanno più dialogare con la luna. Attraverso il linguaggio universale del teatro però, e a dispetto di ogni pregiudizio, può nascere la speranza del dialogo fra creature della Terra.

Sito Web: http://www.lalunaneldeserto.it

"La Luna nel Deserto" è stato sostenuto da:
Comune di Foggia (Assessorato alle Pari Opportunità ed Assessorato alle Politiche Educative)


Libro sul film "La Luna nel Deserto":
"Desdemona e Coca-Cola"
di Raffaele Nigro, 120 pp, Giunti Edirore, collana Narratori Giunti, 2000
Onirica eppure concreta, questa storia della gazza Cola Cola e della colomba Desdemona sviluppa uno dei temi più cari a Nigro: la fuga verso un paradiso illusorio e la lotta per la sopravvivenza in un contesto culturale ostile. Cola Cola è l'icona dei tanti che partono dall'Africa verso i paesi del benessere, l'Isola del Grano e del Miglio. Ma nell'isola, oltre al cibo, ci sono anche disperazione e pulsione alla fuga. Le bianche colombe, che dal mondo della povertà sembravano felici, sono creature angosciate, che non sanno più dialogare con la luna, simbolo del sogno e della voglia di comunicazione fra le creature. Ma la speranza non muore: nell'incontro fra due infelicità Cola Cola insegnerà alle colombe il linguaggio per parlare alla luna.
prezzo di copertina: 8,26


Video


Foto