I viaggi di Roby
locandina di "Hai Paura del Buio"

Cast

Interpreti:
Alexandra Pirici (Eva)
Erica Fontana (Anna)
Antonella Attili (Madre di Anna)
Alfio Sorbello (Bruno)
Manrico Gammarota (Padre di Anna)
Lia Bugnar (Katia)
Andra Bolea (Amica di Katia)
Marcello Mazzarella (Mirko)
Angela Goodwin (Nonna di Anna)
Marco Rosso Cacciapuoti

Soggetto:
Massimo Coppola

Sceneggiatura:
Massimo Coppola

Montaggio:
Cristiano Travaglioli

Costumi:
Roberta Nicodemo

Scenografia:
Paolo Bonfini

Fotografia:
Daria D'Antonio

Suono:
Emanuele Cecere
Riccardo Spagnol

Casting:
Barbara Braconi

Aiuto regista:
Berenice Vignoli

Produttore:
Francesca Cima
Nicola Giuliano

Produttore Esecutivo:
Viola Prestieri

Organizzatore:
Gennaro Formisano

Produttore Associato:
Carlotta Calori

Assistente Operatore:
Stefano Barabino

Segretario di Produzione:
Lorenzo Rossi Espagnet

Hai Paura del Buio


Regia: Massimo Coppola (opera prima)
Anno di produzione: 2010
Durata: 90'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Indigo Film; in collaborazione con B.I.M. Film, MTV Italia
Distributore: B.I.M. Distribuzione
Data di uscita: 06/05/2011
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Quattrozeroquattro / Ufficio Stampa BIM - Federica De Sanctis
Titolo originale: Hai Paura del Buio

Recensioni di :
- "Hai Paura del Buio": la storia di due illusioni legate al concetto di globalità

Sinossi: Bucarest è una metropoli molto diversa da come la si immagina, così come Eva, vent’anni, dolce e orgogliosa come un’eroina della nouvelle vague, è molto diversa dall’idea che abbiamo delle “immigrate” rumene.
Eva esce dalla fabbrica per l’ultima volta – non le hanno rinnovato il contratto – e decide che è giunto il tempo di partire. La sua meta è Melfi, sperduto paese dell’entroterra meridionale italiano, noto per l’enorme insediamento della FIAT che, come uno spazio ritagliato da un altro tempo e un altro mondo, seziona i campi neri, definendo con essi una cicatrice aperta tra la civiltà contadina e quella postindustriale.
Trovata ospitalità da Anna, una sua coetanea che lavora alla FIAT, Eva inizia a seguire un gruppetto di donne, poi tra queste ne sceglie due, infine una sola. Eva diviene la sua ombra, ne spia ogni movimento, ne conosce alla perfezione abitudini e occupazioni.
Eva decide che è tempo di affrontare la sua preda in un faccia a faccia drammatico, un gioco al gatto e al topo in cui Eva è torturatore spietato e vittima inerme al tempo stesso.
Eva e Anna sono finalmente vicine, finalmente libere; ma se Eva ha compiuto il suo percorso, quello di Anna è solo all’inizio…

Sito Web: http://www.haipauradelbuio-ilfilm.it

Ambientazione: Melfi (PZ) / Romania

"Hai Paura del Buio" è stato sostenuto da:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC)
Programma Media Unione Europea


Video


Foto