CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby
locandina di "Unisciti a Noi nel Nome del Sangue"

Cast

Interpreti:
Gianfranco Boattini (Fabio Cortesi)
Elisa Lombardi (Rosy)
Elena D'Atri (Eleanor)
Giulia Foschi (Margareth)
Jack Gallo (Agente di Polizia)

Soggetto:
Davide Santandrea

Sceneggiatura:
Davide Santandrea

Musiche:
Omar Nedjari

Montaggio:
Lodovico Lombardi
Lorenzo Callegari

Fotografia:
Annabella Dal Canto

Suono:
Leopoldo Cocoza

Produttore:
Davide Santandrea

Unisciti a Noi nel Nome del Sangue


Regia: Davide Santandrea
Anno di produzione: ancora in produzione
Durata: 80'
Tipologia: lungometraggio
Genere: horror
Paese: Italia
Produzione: Long Black Veil Productions
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Camera: Black Magick Poket Cinema
Sistema di montaggio: Davinci Resolve Studio 15
Formato di proiezione: 2K (2048 × 1080 o 2,2 megapixel)
Titolo originale: Unisciti a Noi nel Nome del Sangue
Altri titoli: Join us

Sinossi: Un'anziana medium, attraverso l'uso della tavola Ouija, apre inconsapevolmente le porte degli inferi e osserva in una visione premonitrice ciò che sta per succedere nella città di Meldola. La medium muore d'infarto per il grande spavento. Una ragazza, di nome Rosy, fidanzata di Fabio cortesi, dopo aver fatto il bagno nel fiume Bidente, legge un libro di antichi rituali di magia nera che le è stato regalato dal suo amico Johnny e decide di svolgere un rito dal libro, in un bosco in riva al fiume, che finisce per risvegliare uno spirito demoniaco che si abbatte su di lei. La ragazza impazzisce e viene rinchiusa in un istituto. Quando Fabio Cortesi, il suo compagno, la va a trovare, Rosy avverte ripetutamente il ragazzo di non andare nella casa del bosco e di starne alla larga. Fabio decide di indagare su cosa sia successo alla sua ragazza. Si reca quindi nella località e trova il bosco e la casa dove si era ritirata la sua ragazza per il week end. Nel contempo lo spirito che sembra aleggiare sulle acque del fiume e all'interno del bosco, spia l'arrivo di Fabio. Nel bosco Fabio trova tracce della sua compagna. Accanto ai resti di un fuoco da accampamento trova la borsa della sua ragazza che era stata smarrita. Aperta la borsa trova all'interno il grimorio cioè l'antico libro delle ombre usato da Rosy e le cose utili ad un rituale pagano. Sfoglia il libro e scopre che contiene al suo interno antiche formule di rituali pagani e di magia nera. Fabio, per curiosità decide di realizzare uno dei riti contenuti nel libro. Seguendo le istruzioni del libro prepara un altare all'interno del bosco, nei pressi del fiume. Durante il rito, allo spirito che vaga nel bosco spiando le mosse di Fabio, viene dato il potere di impossessarsi delle persone. Lo spirito però, correndo all'impazzata tra gli alberi del bosco, non attacca Fabio ma arriva all'accampamento di una ragazza turista di nome Eleanor e getta all'aria la sua tenda. Eleanor terrorizzata scappa per il bosco cadendo ripetutamente a terra sino a quando lo spirito del demone s'impossessa di lei violentandola attraverso i rami degli alberi del bosco. Grazie allo spirito demone la ragazza diventa un mostro orribile e sanguinario, una spietata demone vampira il cui aspetto ricorda anche vagamente i demoni ricordati in una previsione di Nostradamus. Concluso il rituale, convinto che non sia accaduto nulla, Fabio entra nella casa dove aveva trascorso il fine settimana la sua ragazza e si prepara per la notte. Durante la notte, prima di prendere sonno, nella casa avvengono fatti inquietanti. Rumori, oggetti che si spostano impazziti. Una pendola impazzita che non smette più di suonare sino a quando si blocca segnando le tre di notte. E la sensazione di qualcuno o qualcosa che lo spia da dietro il fuoco acceso del camino della stanza. Alla fine poi tutto finisce e tutto tace. Crollato dalla stanchezza Fabio si addormenta ed iniziano i suoi atroci incubi nel sonno. Quando crede di essersi svegliato dall'incubo in realtà ne sta ancora vivendo uno nuovo, perdendo così la distinzione tra la realtà e l'immaginario. Fino a quando una telefonata lo sveglia per davvero. E' la telefonata di una ragazza in pericolo di vita, imprigionata in una stanza al piano superiore della stessa abitazione in cui si trova, che lo invita a soccorrerla. Fabio sale le scale che conducono in soffitta che incredibilmente si allungano sempre più, quasi per impedirgli di raggiungere la soffitta. Alla fine riesce ad entrare e trova una stanza avvolta nel più completo buio. Aiutandosi con la torcia del telefonino cerca di far luce e vedere chi c'è dentro. In fondo della stanza, in una parete trova una ragazza legata al muro con delle catene. Cercando di liberarla e di aiutarla scopre che a terra c'è il corpo di un altra ragazza. Avvicinatosi al corpo a terra per vedere se è ancora viva, scopre che questa è Rosy la sua ragazza ma orribilmente trasformata in un demone. Quando si rigira verso la ragazza legata, che in realtà è Eleanor, colei che si era accampata nel bosco con la tenda, vede che questa non è più legata al muro ma è libera e anche lei orribilmente mutata in un demone. Eleanor lo assale violentemente.. Fabio viene ucciso dissanguato, ma poi si risveglia anche lui trasformato in un nuovo demone vampiro. La polizia indaga sulla scomparsa di Fabio e si reca nella casa inquietante ma non trova nulla di anomalo. Mentre il ragazzo viene dato per disperso, l'appartamento viene affittato ad una terza ragazza di nome Margareth, dove si trasferisce per abitarci. La ragazza è soddisfatta del suo nuovo appartamento, ma mentre si mette a letto a leggere un giornale, alcuni rumori sospetti all'esterno della casa la fanno sobbalzare. E poi di nuovo fatti incredibili accadono in quella casa. Anche la ragazza non riesce più a distinguere la realtà dai suoi incubi. Quando nuovamente tutto tace una telefonata dal suo telefonino la fa nuovamente scattare. Risponde ma al telefono non risponde nessuno. Crede allora che sia uno scherzo del suo fidanzato. Quando sta per chiudere la telefonata arriva la richiesta di aiuto. Questa volta è Fabio, trasformato in spaventoso demone, a chiedere il suo soccorso e ad invitarla a salire in soffitta. Margareth si fa coraggio e sale in soffitta, non sapendo cosa le aspetterà da quel momento. Con lo stesso modus operandi vengono uccise altre persone, tanto che una grande quantità di demoni sanguinari avanzano verso la città...

Sito Web: https://uniscitianoifilmhorror.altervista.org/

Ambientazione: Castelnuovo di Meldola / Ricò (FC)

Periodo delle riprese: Dal 23 Luglio al 15 Settembre 2020

Budget: 20 mila Euro

"Unisciti a Noi nel Nome del Sangue" è stato sostenuto da:
Lega Italiana Real Vampires (LIRV)


  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto