Sudestival 2020
locandina di "Revolution Art Poetry"

Revolution Art Poetry


Regia: Nicholas Nazari
Anno di produzione: 2015
Durata: 46'
Tipologia: documentario
Genere: sociale
Paese: Italia/Palestina/UK
Produzione: MAIA onlus
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di proiezione: HD, colore
Titolo originale: Revolution Art Poetry

Sinossi: Quando l’Olp – Organizzazione per la liberazione della Palestina – fu creata negli anni ‘70, Israele non riconosceva l’esistenza di un popolo palestinese, con la sua cultura e tradizioni. Anche per questo, il movimento di resistenza palestinese ha da sempre dato importanza al supporto di forme d’espressione artistiche e culturali in quanto simboli di identità nazionale. La poesia popolare è la forma d’arte tradizionale palestinese per eccellenza. Le poesie parlavano delle questioni nazionali, economiche, sociali e politiche. Oggi l’hip-hop si sta diffondendo tra i giovani palestinesi come un nuovo mezzo per veicolare i loro sentimenti. Tra la generazione più adulta, ormai disillusa, e quella più giovane che vive ancora con grande rabbia il conflitto, la presenza israeliana, la disuguaglianza nella distribuzione delle risorse e nell’uso della violenza si sta creando un profondo divario.

Ambientazione: Israele / Palestina

"Revolution Art Poetry" è stato sostenuto da:
Provincia Autonoma di Trento (Assessorato alle Politiche Sociali e alla Solidarietà Internazionale)


Video


Foto