Sudestival 2020

Radio Egnatia


Regia: Davide Barletti
Anno di produzione: 2008
Durata: 74'
Tipologia: documentario
Genere: sociale
Paese: Italia
Produzione: Fluid Video Crew, Geco Produzioni
Distributore: Fluid Video Crew Produzioni Audiovisive Indipendenti
Data di uscita: n.d.
Formato di proiezione: HD, colore
Titolo originale: Radio Egnatia

Recensioni di :
- Torino Film Festival 2008: Dal Salento alla Turchia sulla "Via Egnatia"

Sinossi: Un artista napoletano di vocazione nomade fa da guida a un viaggio che, da Durazzo a Istanbul, segue la via Egnatia, lantica strada romana proseguimento dellAppia in terra balcanica.
Il percorso, segnato dallabbandono in ogni tappa di una chianca, tipica pietra leccese, racconta le storie di persone e tradizioni, dal Salento alla Turchia, attraverso confini e molteplici identit culturali. Il viaggio trova voce in "Radio Egnatia", stazione radio immaginaria il cui palinsesto costituito dallintreccio di suoni e informazioni reali di quei luoghi.

Note:
Il film Radio Egnatia parte di: Egnatia, un percorso di memorie disperse.
Il progetto Egnatia un progetto artistico e di ricerca sostenuto dal programma Cultura 2000 per lanno 2004 2005 con capofila Stalker Osservatorio Nomade con partenariati in Francia, Grecia e Italia.
Obiettivo del progetto la creazione di un monumento transnazionale, dislocato lungo la via Egnatia -che dagli approdi italiani del Salento attraversa la penisola balcanica fino ad Istanbul - dedicato alle memorie delle persone costrette a lasciare i luoghi di origine, dagli spostamenti di popolazioni legate alla costituzione degli Stati nazionali, ai recenti immigrati e rifugiati che raggiungono le coste salentine. Al progetto hanno collaborato artisti di tutti i Paesi toccati dalla Via Egnatia che hanno utilizzato la chianca leccese per puntellare la strada di pietre miliari di memoria. Il film Radio Egnatia uno dei mezzi, assieme ad un programma radio, otto episodi televisivi, due giornali; due guide a cura dell artista Matteo Fraterno ed un sito web (www.egnatia.info), con cui la pratica di tessere relazioni e costruire memorie condivise a cavallo di confini etnici e culturali viene raccontata.


Video


Foto