Napoli Film Festival
I viaggi di Roby
Cinema Aquila

Qualcosa di Simile


Regia: Alessandra Pescetta
Anno di produzione: 2012
Durata: 15'
Tipologia: cortometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: La Casa dei Santi, Movie&Arts, Top Digital
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di proiezione: DV, colore
Titolo originale: Qualcosa di Simile

Sinossi: Una adolescente e il suo violoncello legano quattro storie. Camilla vive in una clinica e cucina torte che portano il suo nome. Una coppia di pattinatori e labuso sessuale. Un cuoco prepara cibo con una danza macabra. Una giovane riceve le morbose attenzioni di una demone giapponese.

"Qualcosa di Simile" stato sostenuto da:
Comune di Chiari


Libro sul film "Qualcosa di Simile":
"Qualcosa di Simile"
di Francesca Scotti, 139 pp, Edizioni Italic, collana Pequod, 2011
Pi che un risvolto di copertina, questa breve nota vuole essere unavvertenza ai lettori: se siete in cerca della pura evasione, di un blando intrattenimento o, pi semplicemente , se siete deboli di stomaco, riponete questo libro e cercate altrove. Non che qui trovereste esplosioni di violenza, o schizzi di sangue; anzi, per certi versi le pagine di questa raccolta risplendono di un perfetto nitore, una prosa pulita e sorvegliata che evoca alla mente il supremo controllo stilistico delle grandi regine del genere, come Yoko Ogawa, Shirley Jackson e Alice Munro. Ma i dieci racconti qui riuniti racconti che sono attraversati, come da tanti piani di sezione, da una serie di temi tra loro speculari: la musica e il suo complemento, il genio; larte culinaria e la sua ombra, il digiuno; il Giappone come luogo ideale, terra di epifanie posseggono senza dubbio un tratto comune, ovvero una disarmante intensit, una straordinaria forza emotiva. Siete dunque avvisati. Privi di un titolo, contrassegnati soltanto da un numero come i capitoli di ununica, composita visione, questi racconti vi cattureranno e vi faranno emozionare, incalzandovi, per poi arretrare davanti ai vostri occhi, e riaffiorare in seguito nel ricordo. S, Qualcosa di simile uno di quegli oggetti come lo Zahir di cui scriveva Borges, o la scatola dei sogni che compare in Mulholland Drive che di rado si incontrano nella vita di tutti i giorni, e che vi costringeranno a calarvi in un abisso ancora inesplorato, dal quale, per forza di cose, emergerete diversi.
prezzo di copertina: 14,00


Video


Foto