I viaggi di Roby
Cinema Aquila

03/09/1975
Padova, Italia

Giuseppe Ferlito (II)


Filmografia dal 2000:
2016 » Giù le Mani: regia, soggetto, sceneggiatura
2015 » Infernet: regia, sceneggiatura
2014 » Presto farà Giorno: regia, soggetto, sceneggiatura

Biografia:
Giuseppe Ferlito (Padova, 3 Settembre 1975) è un regista e sceneggiatore cinematografico Italiano.
Giuseppe Ferlito nasce a Padova, il padre Alfio, chirurgo catanese dirige la clinica di otorinolaringoiatria di Udine, mentre sua madre Gianna D’Agata di Milano si occupa della crescita dei due figli, Mario, il maggiore, e Giuseppe.
Giuseppe è sempre stato un ragazzo creativo ed incline all’arte: si appassiona fin da bambino ai film classici grazie alla madre che gli trasmette la passione per il cinema.
Dopo la laurea in Scienze Politiche presso l’Università di Padova, si trasferisce a Milano, dove segue un master in produzione cinematografica e televisiva. Inizia a lavorare come freelance in case di produzione milanesi che si occupano della realizzazione di spot pubblicitari e videoclip.
Successivamente si sposta a Roma dove inizia a lavorare nel cinema prima come assistente alla regia e successivamente come primo aiuto. Muove i primi passi nel cinema Italiano lavorando principalmente a Cinecittà ed in seguito collaborando in produzioni estere.
Dopo circa dieci anni di esperienza in film diretti da registi come Olmi, Soderbergh, Joffé, Vanzina, Salemme e Martinelli, nel 2010 esordisce come sceneggiatore in Spagna scrivendo insieme all’attore/regista Jordi Mollà la sceneggiatura di “88” per la regia dello stesso Mollà: film prodotto da Media Films e del quale sarà anche regista della seconda unità.
Il Film, ”88” , girato interamente a Barcellona, utilizza uno stile visivo e narrativo caratterizzato da una forte componente surrealista, con sequenze angosciose e oniriche.
Debutta nel 2012 alla regia col film drammatico “Presto farà giorno” scritto da lui stesso, coprodotto dalla Settima Entertainment e da Rai Cinema.
Il film, girato interamente a Roma, affronta temi sociali delicati come droga e anoressia; racconta la storia di tre personaggi che con le loro fragilità e insicurezze rincorrono il bisogno di affermare la propria identità.
(ultima modifica: 12/02/2014)