I viaggi di Roby
Bianca Nappi


Trani, Italia

Altro


Bianca Nappi


Filmografia dal 2000:
2018 » Skam Italia: attrice (ginecologa)
2017 » Due Soldati: attrice
2017 » Taranta on the Road: attrice (Teresa)
2016 » corto L'Incontro: attrice
2016 » corto La Fuitina: attrice
2016 » La Mia Famiglia a Soqquadro: attrice (Anna)
2015 » Pecore in Erba: attrice (Sorella Leonardo)
2014 » Short Skin - I dolori del giovane Edo: attrice (Daniela)
2013 » Cast Away: attrice
2013 » Controra – House of Shadows: attrice
2013 » corto L'Amore (Quello Vero): attrice (Barista)
2012 » Magnifica Presenza: attrice (Nina)
2010 » Mine Vaganti: attrice (Elena, Sorella di Tommaso)
2008 » Un Giorno Perfetto: attrice
2007 » corto Cosimo Q.: attrice

Biografia:
Bianca Nappi è nata e cresciuta a Trani. Appassionata di teatro e cinema fin da piccolissima, all’età di 13 anni ha iniziato a collaborare con compagnie locali. Ha studiato recitazione al Teatro Blu, diretto da Beatrice Bracco e dal 2002 ha iniziato a lavorare in diverse produzioni teatrali, collaborando col circo Togni e apparendo in diverse produzioni televisive (“In love and war”, “Distretto di polizia”).
Nel 2008 Ferzan Ozpetek l'ha chiamata a partecipare al suo film “Un giorno perfetto”, in concorso al festival di Venezia. Nel 2010 è stata una delle attrici protagoniste di “Mine vaganti” e nel 2012 è in "Magnifica presenza", sempre diretta da Ferzan Ozpetek.
Oltre a partecipare a serie televisive come “Tutta la musica del cuore” e “Il clan dei camorristi”, nel 2013 ha partecipato a “Controra”, opera prima di Rossella De Venuto, vincitore dell'Italian Horror Fest 2014; nello stesso anno è stata in scena con “Re(l)azioni” e “Some girls”, di Neil LaBute, entrambe per la regia di Marcello Cotugno.
Ha partecipato al film “Short skin”, opera prima di Duccio Chiarini, vincitore de la Biennale College – Cinema 2014. È impegnata inoltre nello spettacolo “Tante facce nella memoria”, sull'eccidio delle fosse Ardeatine, per la regia di Francesca Comencini e nelle riprese di “Pecore in erba”, opera prima di Alberto Caviglia.
(ultima modifica: 02/04/2015)