Meno di 30
I Viaggi di Robi
Gianni Morandi

11/12/1944
Monghidoro (BO), Italia

Gianni Morandi


Filmografia dal 2000:
2019 » doc La Piazza della Mia Città - Lo Stato Sociale: partecipazione
2017 » Nobili Bugie: attore (giocatore di poker)
2017 » doc Sognando Gianni Morandi: partecipazione
2016 » The Pills - Sempre Meglio che Lavorare: attore
2014 » doc Il Cielo Capovolto. 7 Giugno 1964, lo Scudetto del Bologna: partecipazione
2012 » Padroni di Casa: attore (Fausto Mieli)
2010 » doc L'Ultimo Gattopardo: Ritratto di Goffredo Lombardo: partecipazione
2009 » doc Gianni Morandi: uno su mille: partecipazione, musiche
2009 » doc Pietro Germi: il Bravo, il Bello, il Cattivo: partecipazione
2005 » doc La Provincia di Bologna alla Maratona di New York 2005: partecipazione

Biografia:
Gianni Morandi nasce l'11 dicembre 1944 a Monghidoro (BO).
La svolta arriva nel ’57 quando entra a far parte dell’Orchestra Scaglioni con cui gira le balere dell’Emilia per tre anni.
Nel 1961 fonda il gruppo musicale “Gianni Morandi e il suo complesso” vincendo la Caveja d’oro e nel 1962 il Festival di Bellaria.
Nel ‘62 arrivano la prima trasmissione tv, “Alta pressione”, e i primi storici 45 giri ancora oggi suoi immancabili cavalli di battaglia, melodie così popolari da essere entrate nella storia del costume: "Andavo a cento all'ora" e "Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte".
La vera consacrazione di Gianni arriva nel 1964 vincendo il Cantagiro con "In ginocchio da te" che non solo resterà al primo posto in classifica per 17 settimane, ma ispirerà il primo dei film campione d’incassi girato da Morandi, uno dei cosiddetti "musicarelli", seguito da “Non son degno di te” e “Se non avessi più te”, canzoni vincitrici rispettivamente di “La prova del nove” nel ’65 e del “Festival delle rose” nel ’66.
Sempre nel 1966 Gianni Morandi vince il Cantagiro con “Notte di Ferragosto”.
Dopo un secondo posto a “Canzonissima” del ’67 con “La Fisarmonica”, Gianni ritorna presto ai vertici e vince l’edizione del ’69 con “Scende la pioggia” e quella del ’70 con “Ma chi se ne importa”. E’ di quest’anno anche il suo primo film impegnato “Le castagne sono buone” di Pietro Germi.
Il ’72 è l’anno del suo primo Sanremo con “Vado a lavorare” e quello del riconoscimento come “Migliore Interprete” al festival Yamaha di Tokio.
Si iscrive al Conservatorio di Santa Cecilia dove può finalmente imparare a conoscere la musica.
Dopo un periodo difficile torna in auge negli anni '80 con la vittoria ad “Azzurro” grazie a “Canzoni stonate” e ad alcune apparizioni a Sanremo, in particolare quella 1987 con Tozzi e Ruggeri vinta con "Si può dare di più" che diventerà l’inno della Nazionale Italiana Cantanti.
Gira alcune fiction per la tv: “Voglia di volare” (1984), “Voglia di cantare” (1985) e “Voglia di vincere” nel 1986, anno in cui ottiene anche il premio Tenco come migliore interprete.
Dopo il tour “DallaMorandi” dell’88 con l’amico Lucio, il successo continua nel ’95 con la fiction da 10 milioni di spettatori “La voce del cuore” e programmi di grande impatto come “C’era un ragazzo…” del ‘99.
“L’amore ci cambia la vita” del 2002 è l’album colonna sonora di “Uno di noi”, programma legato alla Lotteria Italia che Gianni conduce per Rai1.
Nel 2004 pubblica un nuovo album “A chi si ama veramente”, già disco di platino a sole 3 settimane dall’uscita, e conduce lo show tv “Stasera Gianni Morandi” che ottiene un grandissimo successo di pubblico.
Nel Gennaio 2005 riceve l’onorificenza di “Commendatore della Repubblica” dalle mani del Presidente Carlo Azeglio Ciampi per gli alti meriti professionali dimostrati negli oltre 40 anni della sua carriera.
Nel 2006 un nuovo album, “Il tempo migliore”, un altro show tv, “Non facciamoci prendere dal panico” e il primo libro autobiografico, scritto con Michele Ferrari, “Storia di un ragazzo italiano”.
E siamo ai giorni nostri, alle grandi raccolte pubblicate: la prima, “Grazie a tutti” nell’ Ottobre 2007 è triplo disco di platino con oltre 300.000 copie vendute e, per questo, vincitrice del Wind Music Award; la seconda “Ancora … Grazie a tutti” dell’Ottobre 2008. Il nuovo tour del 2008/2009 è un successo così grande da dare il titolo anche al suo nuovo spettacolo “Grazie a tutti” in onda su Rai1.
Nel Febbraio 2011 viene chiamato a condurre il 61° Festival della Canzone Italiana di Sanremo, di cui cura anche, con Gianmarco Mazzi, la direzione artistica. E’ tale il successo di questa edizione da far si che Gianni sia nuovamente chiamato a condurre l’edizione del 2012, con risultati di ascolto addirittura migliori di quella dell’anno precedente. Il 2012, cinquantesimo anno della sua carriera, si apre quindi con un trionfo e vede anche Morandi tornare, dopo quarant’anni, al cinema con “Padroni di casa”.
(ultima modifica: 31/07/2012)

Sito Web: http://www.morandimania.it