I viaggi di Roby
Isabella Tabarini

17/12/1981
Borgomanero (NO), Italia

Altro


Isabella Tabarini


Filmografia dal 2000:
2017 » L'Assoluto Presente: attrice
2015 » corto Mala Vita: casting
2014 » Milano Underground: attrice
2010 » Le Stelle Inquiete: attrice
2008 » Brokers, Eroi per Gioco: attrice (Laura)
2008 » Fuga dal Call Center: attrice
2007 » Tagliare le Parti in Grigio: attrice (Paola)

Biografia:
Nasce a Borgomanero il 17 dicembre 1981.
A 5 anni inizia a studiare danza, poi recitazione, e nel 1998 a soli 17 anni è protagonista in “Aggiungi un posto a tavola”, diretta da Giovanni Siniscalco. Lo studio continua e nel 2003 Isabella si diploma presso l’Accademia Professionale M.A.S. sotto la direzione artistica di Susanna Beltrami. Inizia la carriera come danzatrice (“La sagra della primavera” regia S.Beltrami, con L.Savignano, “La febbre del sabato sera” regia M.R.Piparo).
Nel 2003 supera la selezione di Pupi Avati e partecipa al seminario propedeutico presso il Centro Sperimentale Cinematografia.
Nel 2005 Massimo Bologna le affida il ruolo di Lulú nell'inquietante “Cafè Agrado”. Parallelamente, con la Compagnia Arcademia, porta in scena “All that musical”, “Love” e “Il paradiso può attendere” nel ruolo di Betty Logan.
L'esordio cinematografico è vincente: Vittorio Rifranti è il primo a scommettere su Isabella, affidandole il ruolo di protagonista in “Tagliare le parti in grigio”, film che vince il Pardo per la Miglior Opera Prima
al Festival di Locarno 2007 e che viene poi invitato a svariati festival
in tutto il mondo. Nel film interpreta Paola, una ragazza semplice che in seguito ad un incidente e al coma, vedrà la sua vita sconvolgersi da un doppio incontro fatale.
Seguono numerosi progetti nel cinema indipendente. Nello SciFi Movie italiano “Dark Resurrection” di A. Licata, dà la voce a Hope, la protagonista; poi, tra gli altri, “Ho soltanto chiuso gli occhi” (presentato su Odeon TV da L. Sposini) e “Brokers - Eroi per gioco” (Evento Speciale al Festival di Roma 2008 e Miglior Film al Festival di Imperia 2009).
Nel 2008 è la protagonista di un nuovo importante progetto, “Fuga dal call center”. Il film, vincitore dei Festival: Sguardi di cinema italiano, Clorofilla FF e Mantova FF, concorre, nel 2009, ai Ciak d'Oro (con due nominations) e al Karlovy Vary International Film Festival. Il film di Federico Rizzo, vanta alla fotografia Luca Bigazzi (già vincitore di 5 David di Donatello e 4 Nastri d'Argento). Isabella porta sullo schermo il mondo del precariato, affrontando nel ruolo di Marzia la precarietà emotiva della sua generazione, spaziando dal grottesco al dramma.
Il 2009 si apre con lo spot nazionale di “Famiglia Cristiana”, mentre in teatro è Kate nel musical “Kiss me Kate!”, regia di Fulvio Crivello (Teatro Carignano - Torino).
In uscita a breve "Le stelle inquiete", film di Emanuela Piovano sulla vita di Simone Weil, prodotto da Kitchen Film.
(ultima modifica: 14/03/2010)

Sito Web: http://www.isabellatabarini.it