Seeyousound - International Music Film Festival
I viaggi di Roby
Cinema Aquila


Roma, Italia

Varo Venturi


Filmografia dal 2000:
2016 » doc Così Parlò De Crescenzo: montaggio
2011 » 6 Giorni sulla Terra: regia, attore (Padre Trismegisto), soggetto, sceneggiatura, fotografia
2007 » Nazareno: regia (opera prima), attore, soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia, produttore

Biografia:
Nato a Roma da padre pittore e scultore e madre pianista classica, Varo Venturi si dimostra subito interessato alle arti figurative, alla musica, alla comunicazione. Durante gli studi universitari (ramo etno/antropologico e storia del cinema) comincia a lavorare come fotografo per i principali settimanali.
Interessato al teatro e alla poesia contemporanea, inizia una collaborazione con il “Living Theatre” di Julian Beck, anche in veste di musicista e attore, fino alla messa in scena della performance teatrale “Prometeo”. Con alcuni di loro realizza un film sperimentale in super8 e frequenta i protagonisti della “beat generation” tra cui Corso, Ginsberg, Borroughs, realizzando un diario fotografico della nuova poesia americana.
Come musicista realizza musiche per lavori di teatro contemporaneo (tra cui la “Medea” di Enrico Job) e performances di pittura. Scrive per la cantante Nada, l’album “Smalto” e il brano “Amore disperato”, che diviene subito un successo, e poi un “evergreen” della musica leggera italiana, con moltissime cover in Italia e in Europa, oltre a divenire uno dei brani più utilizzati come pezzo guida per le colonne sonore del recente cinema italiano. Negli anni successivi, come artista, compositore e/o produttore, crea i gruppi Richter, Venturi & Murru, con i quali partecipa al Festival di Sanremo con grande successo di critica, i Mondorhama, i Guernica, in collaborazione con Vasco Rossi, e i “Blossom Child” per i quali scrive e produce il brano “I Pray”, successo europeo e disco d’oro in Francia, dove ancora oggi è oggetto di culto in ogni revival anni ‘80.
Dopo essersi cimentato come “video maker” realizzando alcuni apprezzati videoclip, nel ‘97 da ufficialmente inizio alla sua attività di autore e film-maker, da sempre in cantiere. Nello stesso anno dirige e produce il cortometraggio “Cosmos Hotel” - realizzato in supporto dvcam – Sacher d’oro al Sacher Festival 1997 e ospite di festival come Locarno e Torino. Il lavoro, segnalato anche come uno dei migliori cortometraggi dell’anno, fonde con stile personale tutte le influenze cinematografiche più profonde dell’autore con il nuovo “cinema digitale”, di cui V.V. può essere sicuramente considerato tra i pionieri.
Successivamente, dopo aver partecipato come attore e compositore al film di Franco Bernini, “Sotto la luna”, realizza sempre in digitale il cortometraggio “Don Giovanni” e partecipa come attore al film di Peter del Monte “Controvento” accanto a Valeria Golino. Parallelamente co-scrive con la sua collaboratrice Luisa M. Fusconi (ex allieva della “Holden” di Baricco) la sceneggiatura del film “L’italiano” (di Ennio De Dominicis) in cui è anche uno degli attori principali.
Nel 2003 inizia l’avventura di “Nazareno” - primo lungometraggio prodotto e distribuito dalla sua neonata Deusfilm, in totale indipendenza, senza l’intervento del MIBAC - dove V.V. dirige un nutrito cast di attori non professionisti presi dalla strada e dalla vita.
Distribuito nel 2007 il film ottiene 25.000 presenze in sala, ed oltre ad eccellenti feedback critici e vari premi, vince a Parigi lo Special Jury Award al Festival Europeo del Cinema Indipendente (ÉCU 2008).
Oltre a “6 giorni sulla terra”, che attraverso serissimi studi scientifici affronta il controverso tema delle “alien abductions”, tra i prossimi progetti V.V. sta sviluppando una co-produzione internazionale per un film ambientato nel XV sec., dove tra i personaggi principali verrà trattata la figura di Papa Pio II (Enea Piccolomini) illustre antenato di famiglia.
(ultima modifica: 29/04/2011)