Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

SEEYOUSOUND 9 - Il programma da martedì 28 a giovedì 2


SEEYOUSOUND 9 - Il programma da martedì 28 a giovedì 2
Ultime tre giornate della 9a edizione di SEEYOUSOUND, festival interamente dedicato al cinema a tematica musicale che, giovedì 2 marzo, chiuderà la 7 giorni al Cinema Massimo di Torino con cui sta richiamando in sala un pubblico variegato ed entusiasta: dall’apertura della biglietteria al 26 febbraio sono stati venduti oltre 2.800 biglietti e 60 abbonamenti, prova della fiducia e dell’affetto che gli spettatori hanno verso Seeyousound e, edizione dopo edizione, conferma di quanto sia divenuto uno degli appuntamenti culturali più attesti sotto la Mole.

MARTEDÌ 28 per Into the groove alle 20.30 la sessione live dei torinesi The Wends che - prima di volare oltreoceano attesi sul palco del South by Southwest di Austin in Texas - accompagneranno la proiezione di Meet Me In The Bathroom, film di Dylan Southern e Will Lovelace, che ripercorrere le gesta dei protagonisti della cosiddetta rinascita post punk newyorchese dei primi anni ’00.
Alle 17.30, Summer (Leto) ci immerge in una storia di musica, amore e amicizia in una Leningrado estiva dei primi anni ’80 ripercorrendo le vicende del cantante rock russo Viktor Tsoï e della sua band Kino, e chiude l’omaggio al regista Kirill Serebrennikov iniziato con l’apertura del festival.
La rassegna propone alle 18.45 l’anteprima assoluta del corto Mission Diversity #itsallaboutlove di Ludovica De Santis, incentrato diversità di genere all'interno dell'industria musicale, e l’anteprima italiana di 50% Scienza 50% Arte, episodio 1 di Snodi, mini-serie documentaria sul mondo della liuteria artigianale diretta da Vieri Brini e Alessandro Zorio - presenti in sala. Il primo episodio è un suggestivo confronto tra l’ingegnere/costruttore Stephan Schertler e i musicisti GnuQuartet, che si esibiranno in sala.

Per la rassegna Rising Sound - Music is The Weapon, alle 21.15 l’ANTEPRIMA ITALIANA di And Still I Sing, opera della regista afghano-canadese Fazila Amiri che narra le storie di tre donne all’interno del contest musicale Afghan Star, simbolo di un possibile cambiamento di una società patriarcale, imbarbarita dalla risalita al potere dei talebani. Good Grooves, dj-set di Luis Soulful con sonorità rhythm and blues, soul, popcorn, boogaloo, jazz, latin, exotica...chiude la giornata (Cafè des Arts dalle 22.30 ad ingresso gratuito).

MERCOLEDÌ 1 in cartellone per Into the groove alle 21.15 il potente documentario Nothing Compares di Kathryn Ferguson che riavvolge il filo della storia di Sinéad O'Connor concentrandosi sul periodo d’oro 1987-1993, quando politica e questioni sociali dell’Inghilterra e dell’Irlanda, movimenti femministi e attivismo globale si riflettono sull’artista e ne segnano la carriera.

Alle 21.00 Rising Sound proporrà quattro film d’artista, commissionati nel 2018 da Gucci e dalla rivista d’arte contemporanea londinese Frieze, in occasione del trentennale di quella che è stata definita la seconda estate dell’amore, quando nel 1988 la musica elettronica e la cultura giovanile esplosero nel Regno Unito, per espandersi in Europa e negli Stati Uniti. The Second Summer Of Love è una serie di documentari che esplora le radici dell’acid house e la scena rave e l’impatto avuto sulla cultura contemporanea - paragonabile a quello della controcultura degli anni ’60.

Il Cinema Teatro Maffei alle 21.00 ospita la finale del contest FREQUENCIES, rivolto a musicisti, producer e sound designer per la sonorizzazione originale di un film muto. I 4 finalisti - Sally Bertini, Francesco Bondi, Francesca Fabrizi ed Enea Castellani Zerbarini - sonorizzeranno dal vivo 4 cortometraggi degli anni ‘20 e ‘30 tratti dall’Archivio MNC, selezionati in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. La premiazione si conclude con Davide Broggini e Giovanni Corgiat che sonorizzeranno Tenshi no tamago (天使のたまご) - L’uovo dell’angelo l’OAV (Original Anime Video) di Mamoru Oshi del 1985. (Ingresso 5 euro).

Dalle 22.30 al Cafè des Arts after party dedicato al film Miucha, The Voice of Bossa Nova con Onda Nueva, dj set di Dr.NO ad ingresso gratuito.

GIOVEDÌ 2 il festival volge al termine, non prima di aver portato in sala nuovi importanti titoli come l’atteso In The Court Of The King: King Crimson at 50 di Toby Amies, documentario che ripercorre i passi del gruppo rock progressive e traccia un profilo del suo iconico frontman e chitarrista Robert Fripp, alle 17.45 per Into The Groove, anticipato da Happy Birthday, corto che indaga la generazione nata nel 2000, girato in Russia e interamente diretto via videochiamate a Mosca nel marzo 2022, introdotto dal regista Giorgio Ferrero.

Alle 18.15 ANTEPRIMA ITALIANA di Getting It Back: The Story of Cymande di Tim MacKenzie-Smith, viaggio alla scoperta del gruppo funk Cymande formatosi a Londra negli anni ‘70 con il desiderio di portare messaggi di amore e armonia con ritmi incalzanti. I film verrà aperto dall’ANTEPRIMA ASSOLUTA di Vento sporco. C’era una volta in Marghera di Bibi Bozzato e Giorgio Bombieri è ispirato alle parole della canzone di Sir Oliver Skardy (voce dei Pitura Freska) “C’era una volta in Marghera” memoria musicale e storica della località veneta.

La rassegna Rising Sound chiude la propria slezione alle 21.15 con The Night James Brown Saved Boston di David Leaf che riscopre la storia dello speciale live di James Brown voluto dal sindaco di Boston Kevin White e dalla TV locale WGBH per “tenere a bada” le rivolte dopo l'assassinio di Martin Luther King.

Alle 20.00 appuntamento con la CERIMONIA DI PREMIAZIONE di Seeyousound 9 durante la quale verranno assegnati dalle rispettive giurie i premi delle sezioni competitive. A seguire il live del cantautore Niccolò Piccinni che eseguirà, tra gli altri, il brano “Acqua fredda”, il brano è un adattamento della canzone “Cold Water” di Tom Waits, autore della canzone insieme a Kathleen Brennan. Il cantautore, polistrumentista e attore statunitense ha ascoltato e approvato la traduzione di Nicolò autorizzandone ufficialmente la pubblicazione. “Acqua fredda” diventa così “the new italian version of Cold Water”.

Lo Spazio Musa accoglierà dalle 23.00 SEEYOUSOUNDSYSTEM, closing party del festival per salutare questa edizione di SYS e darsi appuntamento al 2024!

I videoclip in concorso Soundies aprono le proiezioni di martedì 28 febbraio con Miraclis - Scienter di Santiago Posada e Son Lux - Untertow di Alex Cook; mercoledì 1 con Woodkid - Reactor di Saad Moosajee; Rimon - 20/20 di Bleunuit, Flavien Berger - D’Ici là di Robin Lachenal e Stephan Moccio - Halston di Joao Retorta; giovedì 2 Axel Boman feat. Man Tear & Inre Frid - Out Sailing di Adam Chitayat, Max Cooper - Exotic Contents di Xander Steenbrugge e Jeshi - Generation di Brock Neal Roberts. I cortometraggi di 7INCH accompagnano le proiezioni martedì 28 con The delay di Mattia Napoli e, alle 20.00 una speciale proiezione di 5 anteprime italiane a ingresso gratuito con Dont’ Go Where I Can’t Find You di Rioghnach Ní Ghrioghair, The Day The Rhythm Went Away di Chai Hong Cheng, Sheels di Marie-Magdalena Kochová, Butch Up! di Yu-Jin Lee e Dream Diver di Jonas Bang; mercoledì 1 The Day The Rhythm Went Away di Chai Hong Cheng, The Silent Echo di Suman Sen, The Record di Jonathan Laskar e appuntamento a ingresso libero con i corti First Work, Then Play di Brenda Lien, Lori, Melancholy Of My Mothers’s Lullabies di Abinash Bikram Shah, Turning Man - 81RPM di Robin Trouillet e Ecce di Margherita Premuroso.

In programma anche alcune repliche di film in concorso a Long Play Doc e Long Play Feature: martedì 28 alle 15.45 Il mondo è troppo per me di Vania Cauzillo e alle 16.00 The Ordinaries di Sophie Linnenbaum; mercoledì 1 alle 15.30 What You Could Not Visualise di Marco Porsia, alle 15.45 Contry Gold di Mickey Reece e alle 18.00 Miucha, The voice of Bossa Nova di Liliane Mutti e Daniel Zarvos e Zillion di Robin Pront; giovedì 2 alle 16.00 Karaoke Paradise di Einari Paakkanen e Neptune Frost di Saul Williams.

Biglietti e abbonamenti su bit.ly/SYS9_Tickets e al Cinema Massimo

27/02/2023, 14:54