Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

IL CINEMA DI POESIA DI PIETRO MARCELLO - Dal 21 gennaio


IL CINEMA DI POESIA DI PIETRO MARCELLO - Dal 21 gennaio
In occasione dell'uscita del suo ultimo film, Le vele scarlatte, in programma in prima visione presso Cineteca Milano Arlecchino, dal 21 gennaio un omaggio in tre film all’arte cinematografica di Pietro Marcello, oggi uno dei migliori registi del panorama internazionale, il cui ultimo film è stato accolto con grande successo di critica alla Quinzaine des Réalisateurs del festival di Cannes 2022.

Il cinema di Pietro Marcello è una costante ricerca di nuove connessioni di senso. Attraverso il superamento e la reinvenzione della consuete, e spesso esauste, convenzioni narrative, e la libera riscrittura della dimensione temporale e spaziale del racconto, i suoi film tendono a superare l’ambiguo concetto di realismo nel tentativo, spesso riuscito, di approdare a folgoranti momenti di verità. Un cinema di poesia, avrebbe detto Pier Paolo Pasolini, prezioso, originale, capace di far affiorare mondi nascosti, di commuovere e di farci riflettere sulla nostra controversa e meravigliosa condizione umana.

IL CALENDARIO DEI FILM

Sabato 21 gennaio ore 12.45
Martin Eden
(P. Marcello, con Luca Marinelli. It./Fr., 2019, 129’)
Il marinaio Marin Eden, di umili origini e con il sogno di diventare scrittore, salva da un pestaggio il giovane e ricco Arturo. Ne conosce così la sorella Elena e i due si innamorano. Quando Martin si avvicina ai circoli socialisti, entra per questo sempre più in conflitto con Elena e il suo mondo borghese.
Tratto dall’omonimo romanzo di Jack London.
Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile a Luca Marinelli al Festival di Venezia 2019.

Mercoledì 25 gennaio ore 13
Bella e Perduta
(P. Marcello. Italia 2015, 87’)
Dalle viscere del Vesuvio, Pulcinella, servo sciocco, viene inviato nella Campania dei giorni nostri per esaudire le ultime volontà di Tommaso, un semplice pastore: mettere in salvo un giovane bufalo di nome Sarchiapone. I due servi, uomo e animale, intraprendono così un lungo viaggio verso nord, in un'Italia bella e perduta.

Sabato 28 gennaio ore 13
La bocca del lupo
(P. Marcello. Italia, 2009, 68’)
La storia di Vincenzo Motta, condannato a una lunga pena detentiva. Nel carcere di Genova l’uomo si innamora di una donna transessuale, Mary, che lo aspetterà per i successivi dieci anni che lui deve
Premio come Miglior Film al Torino Film Festival 2009; Nastro d’argento e David di Donatello per il miglior documentario; premio Vittorio De Seta la Bif&st 2010

18/01/2023, 17:32