Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!X

GRAZIE RAGAZZI - Il Viaggio di Antonio e il passaggio di Godot


Il nuovo film di Riccardo Milani, scritto con Michele Astori e tratto dal film Un triomphe, racconta una storia di umanit, di persone in attesa di trovare se stesse e il senso della propria vita. Con Antonio Albanese, Sonia Bergamasco, Fabrizio Bentivoglio, Vinicio Marchioni, Giacomo Ferrara, Giorgio Montanini, Andrea Lattanzi e Nicola Rignanese. In sala dal 12 gennaio con Vision Distribution


GRAZIE RAGAZZI - Il Viaggio di Antonio e il passaggio di Godot
Bentivoglio e Albanese in "Grazie Ragazzi" (Foto Iannone)
Il remake di un film francese, adattato all'Italia, che funziona benissimo. Grazie Ragazzi di Riccardo Milani racconta con ironia il carcere e la rieducazione, ma anche il percorso di un uomo, interpretato da Antonio Albanese, che torna a credere in se stesso. Antonio un attore in declino, vive doppiando film porno e da tanto tempo non torna su un palcoscenico. Dirigere un gruppo di detenuti in un laboratorio l'occasione per rivedere l'entusiasmo e la voglia di fare teatro negli occhi dei suoi allievi, un gruppo eterogeneo di carcerati che, all'inizio, cerca principalmente un modo per passare il tempo.

questo gruppo, questo cast indovinato, che spinge avanti, insieme ad Antonio Albanese, una storia di umanit e di ricerca, mettendo in scena una pice tra le pi classiche, Aspettando Godot, di Samuel Beckett che si trasforma lentamente da specchio della propria condizione a veicolo per passare le sbarre. Dopo mille inconvenienti arriva il successo, la tourne, l'aria pulita del mondo libero.

Vinicio Marchioni, Giacomo Ferrara, Giorgio Montanini, Andrea Lattanzi e Bogdan Iordachioiu (nei panni di Radu), sono "i ragazzi", gli allievi che metteranno in scena Godot. Intorno a loro Sonia Bergamasco, Fabrizio Bentivoglio, Nicola Rignanese e altri a completare il cast che lavora su personaggi ben descritti, credibili e mai sopra le righe. Quello che non manca mai l'ironia e la necessit di prendersi sul serio ma non troppo, miscelando le giuste dosi di dramma e commedia. "Grazie Ragazzi" uno dei film giusti, presentati in questo periodo, da scegliere per tornare al cinema e ridare valore al cinema italiano direttamente in sala.

12/01/2023, 10:26

Stefano Amadio