I Viaggi Di Roby

FESTIVAL DI SPELLO 11 - Il week end finale


Mentre prosegue a ritmo serrato la carrellata di proiezioni tra film italiani ed internazionali, documentari e cortometraggi e backstage di film e serie Tv al Teatro “Subasio”, il “Festival del Cinema Cittŕ di Spello ed i Borghi Umbri - Le Professioni del Cinema” si avvia verso il weekend di chiusura.


FESTIVAL DI SPELLO 11 - Il week end finale
A Spello l'incontro con gli sceneggiatori
Dalle proiezioni agli incontri con le attrici Valeria Fabrizi e Marina Confalone, la manifestazione dedicata ai professioni del dietro le quinte si avvia alla conclusione dell’XI edizione. Venerdě e sabato doppia premiazione all’Auditorium San Domenico di Foligno
E come sempre sono ancora tanti gli appuntamenti che attendono il grande pubblico, a cominciare dal doppio evento in programma per giovedě 17 marzo. Alle 21, infatti, il Teatro “Subasio” di Spello ospiterŕ la proiezione dell’opera del regista Antonio Pisu dal titolo “Est - Dittatura Last Minute”, che vedrŕ presenti i produttori Andrea Riceputi e Maurizio Paganelli. Nella stessa serata torneranno a spalancarsi alle porte della Casa del Cioccolato della Perugina che, dopo due anni di stop a causa della pandemia, tornerŕ a fare da sfondo alla visione di uno dei film in concorso alla manifestazione spellana dedicata ai professionisti del dietro le quinte. Si tratta della pellicola firmata da Pupi Avanti “Lei mi parla ancora”. Per l’occasione, dunque, si terrŕ un’apertura straordinaria dello stabilimento di San Sisto a Perugia (per informazioni e prenotazioni č possibile contattare il numero verde 800 800 907).

Il weekend, invece, si aprirŕ con la prima delle due cerimonie di premiazione in programma per venerdě 18 marzo, alle 21, all’Auditorium San Domenico di Foligno. Nel corso di questa prima serata verranno consegnati alcuni dei premi assegnati ogni anno dal Festival ideato dalla presidente dell’Associazione Culturale di Promozione Sociale “Aurora” APS, Donatella Cocchini, e dal direttore artistico, il regista Fabrizio Cattani. Tra i tanti il Premio “Agenda 2030”, decretato da una speciale giuria composta da alcuni studenti della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo “Ferraris” di Spello, del Liceo scientifico “Galeazzo Alessi” e dell’Iss “Cavour Marconi Pascal” di Perugia. Giuria che rientra nell’omonimo progetto “Agenda 2030”, che ha visto la proiezione all’interno degli istituti scolastici umbri di film, documentari, cortometraggi e backstage dedicati a temi di stringente attualitŕ. L’iniziativa si avvale, inoltre, di due testimonial d’eccezione, le attrici Ester Pantano e Ginevra Francesconi. Durante la cerimonia, poi, si terrŕ anche un collegamento con la William Penn University dell’Iowa per l’assegnazione di tre premi al miglior documentario, backstage e cortometraggio. Nella stessa serata, infine, spazio al Premio “Meno di Trenta”, iniziativa curata da Silvia Saitta e Stefano Amadio con cinemaitaliano.info e dedicata agli artisti del cinema e della serialitŕ televisiva con meno di trent’anni. Sei i riconoscimenti assegnati: ad Aurora Giovinazzo come Migliore Attrice - Cinema per “Freaks Out” di Gabriele Mainetti; a Francesco Russo come Miglior Attore - Cinema per “A Classic Horror Story” di Roberto De Feo e Paolo Strippoli; a Cristina Cappelli come Migliore Attrice - Serie Tv per “Generazione 56k”; ad Angelo Spagnoletti come Miglior Attore - Serie Tv sempre per “Generazione 56k”. Infine, due premi speciali: a Paolo Strippoli, regista under 30, e al content creator Fabrizio Ciavoni.

Conclusa la prima serata di premiazione, la giornata di sabato 19 marzo prenderŕ il via con l’incontro dedicato a Tata Giacobetti e al Quartetto Cetra. In programma, alle 11, nella Sala dell’Editto del Palazzo Comunale di Spello vedrŕ intervenire l’attrice Valeria Fabrizi e Giorgia Giacobetti, rispettivamente moglie e figlia di Tata Giacobetti. L’evento sarŕ moderato dall’autore e critico cinematografico Alessandro Boschi. Alle 17, all’Auditorium San Domenico di Foligno si terrŕ, invece, la seconda e ultima cerimonia di premiazione dell’XI edizione del “Festival del Cinema di Spello”, che avrŕ per padrino l’attore Alessandro Sperduti, mentre il ruolo di madrina spetterŕ quest’anno all’attrice Denise Tantucci. Accanto ai riconoscimenti assegnati ai professionisti del dietro le quinte e non solo, verranno consegnati anche tre premi speciali: il Premio all’Eccellenza all’attrice Marina Confalone; il Premio “Carlo Savina” al compositore, autore di testi e sound designer Matteo Curallo; e il Premio “Ermanno Olmi” al regista Michelangelo Frammartino. Presenti alla cerimonia anche Valeria Fabrizi, Ester Pantano, Liliana Fiorelli, Francesco Foti, Francesco Castiglione e Alessio Praticň.

A chiudere l’edizione 2022 sarŕ, infine, domenica 20 marzo, l’incontro con il “Premio all’Eccellenza”, Marina Confalone, al quale interverrŕ in videocollegamento anche Alessandro Gassman, regista del film “Il silenzio grande”, che vede nel cast la stessa Confalone. In programma alle 11, nella Sala dell’Editto del Palazzo del Cinema, l’evento sarŕ presentato dall'autore e critico cinematografico, Alessandro Boschi.

16/03/2022, 12:35