Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

SEEYOUSOUND 8 - Il programma di lunedì 21 e martedì 22


SEEYOUSOUND 8 - Il programma di lunedì 21 e martedì 22
Dopo l’intenso weekend di proiezioni, live e ospiti internazionali, il programma di SEEYOUSOUND International Music Film Festival si immerge nella nuova settimana con un programma altrettanto denso e ricco di anteprime italiane, accogliendo registi, attori e artisti dall’Italia e dal mondo. Fino al 24 febbraio il festival prosegue nel segno dell’unione tra cinema e musica che porta al Cinema Massimo MNC di Torino 67 titoli tra le sezioni competitive e non competitive di cui 24 in anteprima italiana.

LUNEDÌ 21 il regista GIORGIO GUERNIER presenterà in anteprima italiana alle 18.00 nella sezione Into The Groove Suburban Steps To Rockland, documentario sul mitico Ealing club che aprì le porte nel ’62 diventando il primo locale di Londra dove electric blues e trampolino di lancio di una generazione d'oro di musicisti rock britannici come Rolling Stones, The Who ed Eric Clapton. In apertura, il corto A Sonic Pulse di Dorothy Allen-Pickard e Antoine Marinot che esplora i diversi modi in cui le persone non udenti percepiscono la musica elettronica attraverso le vibrazioni; alla presenza di Alberto Milesi di CinemAbility. A seguire il videoclip Blessing girato da Seb Tabe per Ones.

Per Long Play Feature alle 17.30 l’anteprima italiana di The Blue Danube di Akira Ikeda in cui un soldato al fronte declassato da cecchino a trombettista della banda, inizia a sentire dalla sponda nemica le note del celebre valzer di Strauss, capace di rompere la routine e l’ostinata insensatezza della guerra; apre la proiezione il videoclip Meet You At The Light diretto da Alexander Farah per Desirée Dawson. Alle 16.00 nuovo appuntamento in sala con The Night Of The Beast di Mauricio Leiva Cock, che inscena l’attesa degli Iron Maiden in concerto a Bogotá. In apertura per il videoclip Fauteuil Lit con la regia di Maksym Kotskyi per Gibkiy Chaplin.

In cartellone per Long Play Doc due storie al femminile dirette da autrici che raccontano il concetto di affermazione in diversi modi: alle 21.30 Delia Derbyshire: The Myths and the Legendary Tapes, scritto, diretto e interpretato da Caroline Catz nelle vesti di DELIA DERBYSHIRE, pioniera della musica elettronica inglese anni ’60, esplora lo straordinario mondo sonoro e visivo dell’artista. Anticipa alle 15.45 la replica di The Conductor di Bernadette Wegenstein, dedicato a MARIN ALSOP, prima direttrice donna di una grande orchestra americana; aprono la proiezione il videoclip La Nuée diretto da Vincent René-Lortie per Simon Leuza e il corto Delimitation di Tereza Vejvodovà.

La sezione fuori concorso Rising Sound - Music Is The Weapon porta a SYS 8 alle 21.15 Narciso Em Ferias di Renato Terra e Ricardo Calil - presentato nel 2020 alla Mostra del Cinema di Venezia - in cui CAETANO VELOSO racconta i suoi 54 giorni di prigionia, vittima della repressione dittatoriale brasiliana nel 1968. Introduce Ettore Caretta, produttore torinese, manager italiano di Caetano Veloso, anticipata dal videoclip Can’t Stop Staring At The Sun di Jacob Jonas, girato per Patrick Watson.

Alle 19.45 appuntamento speciale con Il nostro meglio di Alessandro Genitori, che immagina la quotidianità nei pensieri di chi si occupa di primo soccorso; e Spin-Off Rhythm Changes di Matthias Keitsch & Sebastian Longariva che racconta il Südtirol Jazzfestival Alto Adige e la sfida di costruire un festival in tempo di Covid. Ospiti i registi. Ingresso up to you devoluto al progetto Verde Pubblico della Città di Torino, per l'acquisto e la manutenzione di alberi. Alle 20.00 con ingresso libero, appuntamento speciale con 3 corti della sezione 7Inch: Le Boug Doug di Théo Jollet, Delimitation di Tereza Vejvodovà e – in anteprima italiana - Red Shoes di Anna Podskalskà.

MARTEDÌ 22 per Into The Groove il regista Alessandro Melazzini presenterà alle 21.00 in anteprima italiana a SYS8 Italo Disco. The Sparkling Sound of 80's, accompagnato da JOHNSON RIGHEIRA, SAVAGE, IVO GERMANO, il compositore LUCA VASCO e altri artisti. Il documentario racconta l’epopea di un’epoca segnata da Righeira, Savage, Gazebo, Baltimora, Sabrina Salerno, Jo Squillo, indimenticabili nomi di quella che è stata non solo una musica da ballo, ma anche un’estetica, un fenomeno sociale e una industria della creatività made in Italy che ha dilagato in tutto il mondo grazie a un suono tanto commerciale quanto avveniristico. Il suono di un epoca molto raccontata, ma non sempre davvero capita.

Alle 18.30 La nuova scuola genovese di Yuri Dellacasa e Paolo Fossati che saranno ospiti in sala per l’anteprima italiana a SYS accompagnati da FEDERICO SIRIANNI e GUESAN. Il doc svela una nuova generazione di artisti solo apparentemente lontani da quella “scuola” che ha regalato al mondo Gino Paoli, Luigi Tenco e Fabrizio De André; alcuni raffinati, altri più scanzonati, tutti trapper con il fuoco dentro e una consapevolezza profonda.

Prosegue il filone della sezione Rising Sound – Music Is The Weapon che porta in sala alle 21.15 - anticipato dal corto Red Shoes di Anna Podskalskà - il doc Soul Power di Jeffrey Levy-Hinte, che riporta al concerto epico di Kinshasa nel 1974, dove si sono riuniti i più grandi nomi del R’n’B d'America e i migliori artisti africani in un eclatante atto di libertà durante la dittatura di Mobutu Sese Seko.

Alle 18.00 per Long Play Doc, l’anteprima italiana di Agonia di Tomasz Knittel road movie polacco che ci catapulta nella tradizione della musica dell’Est inesorabilmente in declino, accompagnati dal cantante e strumentista Adam Strug alla scoperta di un emozionante paesaggio sonoro e geografico. Apre il videoclip Money Is The One True God diretto da Lachlan Turczan per Blake Mills e a seguire il corto J’ai rêvé Carthage di Cyril Nehmé alla presenza del regista e dell'attrice Marguerite Mousseet.

Il pomeriggio ripropone per Long Play Feature alle 16.00 Les Magnétiques di Vincent Maël Cardona; una storia romantica e amara che racconta di un gruppo di giovani nella Bretagna degli anni ’80, fondatori di una radio libera. Apre il videocplip My Tears Are Becming A Sea diretto da Sacha Barbin & Ryan Doubiago per M83. Mentre, in replica alle 16.15 per il concorso documentari, Moby Doc di Robert Bralver, che ripercorre la travagliata vita di MOBY in un percorso di introspezione narrato in prima persona e intrecciato con testimonianze di David Lynch e David Bowie, concerti, animazioni e materiale inedito dall’archivio dell’artista. In apertura il videoclip The Daisy realizzato da Rudà Santos per Ross From Friend e il corto One Thousand And One Attempts To An Ocean di Wang Yojan.

Alle 20.00 con ingresso libero, proiezione tutta dedicata al formato breve con 3 corti della sezione 7Inch: A Guitar In The Bucket di Boyoung Kim; Techno Mama di Saulius Baradinskas e One Thousand And One Attempts To An Ocean di Wang Yojan.

I biglietti sono acquistabili all'indirizzo bit.ly/SYS8_Tickets e alle casse del Cinema Massimo MNC (biglietto singolo 8,00€/6,00€ - abbonamento 40,00€/35,00€ - abbonamento sostenitore 60,00€)

20/02/2022, 17:00