Festival del Cinema Citt di Spello
I Viaggi Di Roby

IL RITRATTO INCOMPIUTO - Dal 15 marzo in streaming


Un film del regista Namik Ajazi prodotto e distribuito dalla Mediterranea Productions di Angelo Bassi.


IL RITRATTO INCOMPIUTO - Dal 15 marzo in streaming
Dal 15 marzo 2021 in streaming su Chili, CG Digital, Apple Tv e Google Play il nuovo film del regista Namik Ajazi, Il Ritratto Incompiuto prodotto e distribuito dalla Mediterranea Productions di Angelo Bassi. Basato su una storia vera, Il film si colloca a cavallo tra gli anni 80 e 90 e oltre a raccontare la storia damore di due giovani, ci propone un doloroso spaccato sulla dittatura in Albania.

A Roma si tiene la mostra del pittore di successo albanese Artur. Il dipinto pi apprezzato dalla critica il ritratto di una ragazza misteriosa, che svela un amore proibito nellAlbania comunista, tra uno studente darte di talento e la figlia di un diplomatico italiano. Incontrandosi dopo tanti anni davanti al dipinto, Artur e Clara, la donna ritratta, sono costretti a confrontarsi con il loro passato che li ha portati a combattere contro il regime per difendere i loro sentimenti

Assieme allo scenografo Ruzhdi Pulaha ed a un cast di attori italiani e albanesi tra cui Remo Girone, Vittoria Zinny, Beatrice Aiello, Antonio Kowdrin, Alfred Trebicka, Olta Daku, Marta Gastini, Gzim Rudi, Guljelm Radoja, Rajmonda Bulku, Alesia Xhemalaj, Ismail Shino, Guljem Kotorri, Mehdi Malkaj, Kliti Roshi, Antonella Ponziani, Artan Imami, Rea Bisha. Ajazi racconta una storia damore impossibile durante il periodo della dittatura comunista di Enver Hoxha in Albania .

Il regista per costruire questa trama, che si basa su quattro storie realmente accadute, ha lavorato per quasi tre anni effettuando ricerche negli ex archivi del ministero dellinterno albanese: "Non voglio che nessuno si identifichi con i personaggi del mio film; ma la storia vera e vuol essere un ricordo di quegli eventi dolorosi. E un omaggio a tutte quelle persone che hanno dovuto affrontare situazioni del genere".
Ajazi, inoltre, afferma che riportare alla luce eventi del passato comunista sia un obbligo per quella generazione che quei momenti li ha vissuti.

Il film sostenuto dal Centro Nazionale Cinematografico Albanese, dal Ministero Italiano della Cultura e da Eurimages.

11/03/2021, 17:49