CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

GIORNATE DI SOLETTA 55 - Cordoglio per la morte di Tiziana Soudani


GIORNATE DI SOLETTA 55 - Cordoglio per la morte di Tiziana Soudani
Le Giornate di Soletta sono profondamente sconvolte della notizia della prematura dipartita di Tiziana Soudani. La produttrice ticinese è stata la prima donna in assoluto a ricevere il "Prix d’honneur" alle 52e Giornate di Soletta. Durante i suoi più di trent’anni di attività ha dimostrato un fiuto infallibile per i nuovi talenti, sostenendoli con generosità e sensibilità creativa. I suoi film documentari e di finzione hanno raccolto molti premi, come ad esempio il Gran Premio della Giuria a Cannes per «Le meraviglie» di Alice Rohrwacher. Nel programma delle 55e Giornate di Soletta figurano le sue ultime tre produzioni: «Love Me Tender», «Amazonian Cosmos» e «Monsieur Pigeon».

«Tiziana Soudani si è spesa con grande intuizione e coerenza in favore della visione artistica delle sue autrici e autori, riponendo grande fiducia particolarmente nei film d’esordio usciti dalla sua fucina di talenti presso Amka Films. Le Giornate di Soletta, la produzione cinematografica ticinese, il cinema svizzero ed europeo perdono una coraggiosa pioniera nonché una personalità raggiante e fonte di ispirazione», afferma Anita Hugi, direttrice delle Giornate di Soletta.

«Esprimiamo alla famiglia di Tiziana Soudani e ai suoi cari il nostro più profondo e sentito cordoglio». Tiziana Soudani è nata e cresciuta a Locarno. Nel 1987 ha fondato la casa di produzione cinematografica Amka Films insieme a suo marito Mohammed Soudani. Sono quindi seguiti diversi impegni presso il Locarno Film Festival e soggiorni all’estero. Dopo una ricca produzione di documentari nel continente africano Tiziana Soudani si è dedicata sempre più a produzioni nazionali ed europee. Tra i numerosi film di finzione da lei prodotti figurano «Pane e tulipani» di Silvio Soldini, «Waalo Fendo (Là où la terre gèle)» di Mohammed Soudani (Premio del cinema svizzero 1998), «Vodka Lemon» di Hiner Saleem, «L’intervallo» di Leonardo Di Costanzo, questi ultimi entrambi premiati a Venezia, nonché «Le meraviglie» di Alice Rohrwacher, Gran Premio della Giuria a Cannes nel 2014. Inoltre, Tiziana Soudani ha prodotto più di cento film documentari. È stata attiva come esperta presso l’Ufficio federale della cultura e ha lavorato anche per le Accademie del film svizzera e europea. Nel 2019 ha firmato il «Pledge for Parity and Inclusion» promosso dall’associazione SWAN (Swiss Women’s Audiovisual Network) in qualità di madrina delle Giornate di Soletta. Le tre più recenti produzioni di Tiziana Soudani, «Love me Tender» (2019, regia: Klaudia Reynicke), «Amazonian Cosmos» (2019, regia: Daniel Schweizer) e «Monsieur Pigeon» (2019, regia: Antonio Prata), figurano nel programma delle 55e Giornate di Soletta.

28/01/2020, 10:55