Meno di 30
I Viaggi di Robi

WEST OF BABYLONIA - Selezionato al MIA 2019


WEST OF BABYLONIA - Selezionato al MIA 2019
West of Babylonia, documentario realizzato nel deserto Californiano dai filmmakers italiani Emanuele Mengotti e Marco Tomaselli stato selezionato al MIA - Mercato Internazionale dell'Audiovisivo di Roma nella selezione "Italians doc it better". Italians Doc it Better uno degli eventi chiave nel programma di MIA DOC 2019. Si tratta di una vetrina dei documentari italiani pi interessanti, prodotti nellultimo anno. Produttori e registi presentano i loro documentari ai buyer internazionali, ai rappresentanti della stampa e a tutti gli operatori del settore.
West of Babylonia racconta la vita di una comunità, che ha deciso di lasciare i comfort della società moderna per vivere in totale libertà in un territorio ostile e selvaggio chiamato Slab City.

Slab City sorge nel deserto, ai confini con una base militare dove vengono testati ordigni esplosivi. A Slab City si vive senza acqua corrente e senza elettricità. Le strade sono sterrate e la popolazione (gli Slabber) oscilla tra le 400 persone destate e le 4.000 dinverno. Gli Slabber sono giovani e anziani, hippy e neo nazisti, fuorilegge ed artisti. Tutti accomunati dalla voglia di essere liberi e di non dover rispondere alle regole della società americana. Tutto ciò che sta al di fuori di Slab City per loro è Babylonia.

West of Babylonia è un'opera prima realizzata da Emanuele Mengotti e Marco Tomaselli, completamente indipendente e autoprodotta dai due filmmakers italiani insieme al montatore siciliano Michele Castelli. Il documentario, segue le vite di alcuni Slabber nella loro quotidianità, nella loro espressione artistica e nel loro disagio, dovuto allabuso di sostanze stupefacenti o alle condizioni di vita. Parte delle riprese sono state realizzate durante il Prom, il tradizionale ballo scolastico di fine anno, che ritualisticamente sancisce lingresso dei giovani americani nella società adulta. A Slab City però non sono soltanto i giovani, ma tutti i membri della comunità partecipano al Prom e attraverso questo momento cercano una seconda chance di riscatto nella vita. Questo evento si festeggia in un periodo molto significativo: la fine del mite inverno e linizio dellestate mortale, durante la quale molti membri della comunità sono costretti a lasciare questo luogo o rischiano la morte a causa delle condizioni climatiche e ambientali proibitive.

16/10/2019, 10:10