FilmdiPeso - Short Film Festival

VENEZIA 76 - "Nevia", sola nei Container di Marianella


In Orizzonti l'opera prima di Nunzia De Stefano che nell'interland napoletano esplora la vita di una ragazza di 17 anni. Con Virginia Apicella, Pietro Ragusa, Pietra Montecorvino e Gianfranco Gallo


VENEZIA 76 -
Virginia Apicella "Nevia" di Nunzia De Stefano in Orizzonti
Una Napoli sempre al limite, marginale, dove in effetti accadono molte cose che possono diventare storie per un film. In questo habitat gli scrupoli buonisti che uccidono il cinema non ci sono e allora genitori in carcere, nonne spietate con rapporti pericolosi e nipoti che cominciano a valutare la situazione con occhi indipendenti riescono ad essere pedine di un gioco che se messo in scena nel modo giusto pu sfociare in u'opera di tutto rispetto.

"Nevia" il nome della protagonista (vi prego basta con il titolo/nome della protagonista! Fate uno sforzo...), ha 17 anni e non per nulla convinta che quello che la circonda sia veramente ci che vuole nella vita. Lunico affetto sincero per la sorella minore, ancora piccola per capire i mali del mondo e dunque meritevole di tutto laffetto possibile.

Per Nunzia De Stefano, cresciuta nella scuola di Matteo Garrone che produce il film, si tratta del primo lungometraggio ed proprio la mano del suo produttore ad essere riconoscibile in una regia asciutta e calibrata, ideale per utilizzare al meglio il palcoscenico di quella realt. Tra malavita e rassegnazione la protagonista trova la strada, la prima che incontra diversa da quella assegnatale dalla sua condizione.

Virginia Apicella Nevia e fa di misura e timidezza le armi che funzionano per creare il personaggio. Da sottolineare Pietro Ragusa, perfetto in ogni ruolo, e lottimo ritorno di Pietra Montecorvino, nei panni di una nonna che fa di tutto per se stessa, per mandare avanti la baracca ma soprattutto per essere odiata.

05/09/2019, 17:30

Stefano Amadio