I viaggi di Roby
Cinema Aquila

Note di regia de "La Befana vien di Notte"


Note di regia de "La Befana vien di Notte"
Il mio percorso come regista trae principalmente origine dal cinema di genere italiano, con un amore particolare per il fantasy e lhorror (Terry Gilliam, Dario Argento, ecc.). Per molti anni, il genere stato bandito e il cinema italiano si isolato dal resto e ha censurato la sua creativit. Quando invece sono venuto in contatto con questa storia, ho sentito subito che questo progetto, sia per la mia formazione, che per i miei riferimenti cinematografici, sollecitava il mio immaginario. Questo film stata loccasione per tornare ad esplorare il fantastico in chiave di commedia attraverso il gotico e a suggestioni moderne. Lintenzione era quella di coniugare il realismo con il fantastico, anche attraverso luso di effetti digitali e dal vero secondo la tradizione di un cinema artigianale che ben conosco. In tale direzione ho rielaborato il mito della befana, interpretata con brillantezza da Paola Cortellesi. Un personaggio anticonvenzionale, una super eroina al femminile che sposa elementi della tradizione in una veste pi moderna. Che porta il peso di un grande mito sulle spalle, ed al tempo stesso fiera di essere una donna nel mondo di oggi. Una donna che pur indossando stracci, si prende cura di s stessa e della sua persona, apparendo talvolta anche seducente e affascinante.

Michele Soavi

Video del giorno