I Viaggi Di Roby

I selezionati del Premio Zavattini


I selezionati del Premio Zavattini
La giuria del Premio Zavattini, composta da Roberto Perpignani, presidente, e da Marco Bertozzi, Antonietta De Lillo, Wilma Labate, Luca Ricciardi, riunitasi giovedì 27 ottobre, alle ore 10,30, ha deciso all’unanimità, di ammettere al seminario di sviluppo i seguenti progetti dei rispettivi autori.

- Arianna Lodeserto per "LE CASE CHE ERAVAMO", perché racconta la storia della nostra vita attraverso un’originale suggestione di immagini e forme dell’abitare, per la sezione Lazio.

- Patrizio Partino per DIMENTICATA MILITANZA, perché riesce a comporre un ritratto inusuale di un gigante del cinema, Gian Maria Volonté, tra talento artistico e militanza politica.

- Carla Oppo, per "FUORI PROGRAMMA", perché gioca in modo raffinato col vero e col falso, riflettendo sulle potenzialità del cinema.

- Pier Francesco Li Donni, per "MASSIMINO", perché rielabora il materiale d’archivio come una favola contemporanea, raccontando la città operaia attraverso lo sguardo incantato di un bambino.

- Giulia Casagrande, per MEMORIE DI UNA CASA VUOTA, perché compone un racconto intimo sulle identità e lo spaesamento del migrante.

- Alessandro Arfuso e Riccardo Bolo, per LA RIVOLUZIONE MECCANICA, perché racconta l’epopea della lotta di classe rivisitata secondo i canoni del genere fantascentifico.

05/11/2016, 10:38